Tre Cuori in Fascia: Il magico mondo del Babywearing

Scrivo queste righe con il cuore in mano e quasi le lacrime agli occhi.

Da mamma di due gemelle il babywearing mi ha letteralmente salvata.

Quando sono nate Letizia e Ginevra, la mia paura più grande era quella di non riuscire a coccolarle e di non riuscire a seguire un percorso di alto contatto con loro, in quanto attorno a me nessuno mi aveva parlato della possibilità di trasformare un banale pezzo di stoffa nel mezzo in grado di ricucire i legami che il parto in qualche modo spezza.

Io sono educatrice in una scuola materna, e un giorno parlando con una mamma, ho scoperto l’esistenza della figura della consulente del portare.
Da qui la mia vita è cambiata.

Appena le bimbe hanno raggiunto i 3 kg, a circa due mesi, ho iniziato a legarmele addosso, inizialmente una alla volta, e poi, dopo aver fatto il passaggio alla schiena, in tandem – ossia- portarle in contemporanea.

Babywearing-twin-girls-mom-1

Ho potuto rivivire l’emozione di essere un tutt’uno con loro, di poterle consolare insieme e, perché no, di consolarMI con loro.
Le bimbe sono sempre state serene, mai nervose, loro sanno che io per loro ci sarò sempre, e sono certa che il portarle ha reso tutto questo più semplice.

I primi tempi le legavo in casa, perché prima della praticità per me c’era il bisogno di contatto, di sentire il loro respiro su di me.

E nella mia mente ricordavo i pianti che mi sono fatta in ospedale, singhiozzando “come farò a tenerle insieme?”, ora avevo nelle mie mani la soluzione: 4 METRI DI TESSUTO MAGICO!

Auguro ad ogni mamma di Gemelli di provare questa sensazione.

Per tutte le volte che il cuore ci si stringe perché piangono insieme e noi non possiamo dividerci.
Per tutte le volte che il passeggino non passa dalle porte.
Per tutte le volte che la mamma ha bisogno di coccole extra al quadrato.
Ecco.
Per tutte queste volte io prendo in mano la mia fascia e mi avvolgo a loro.
Per tutti i vantaggi tecnici ci sono le consulenti, ma per portare nel mondo la gioia di due bimbe vicine alla propria mamma, voglio partecipare anche io.

Babywearing-twin-girls-mom

E così mi sono rimessa a studiare, per ritrovare il mio equilibrio, la mia ancora di salvataggio e riuscire a mettere ogni tassello nel posto giusto.
Tutti quei tasselli che sembrano andare distrutti con la nascita dei nostri figli, piano piano tornano insieme, e ci fanno di nuovo sentire donne.

Tutto ciò mi ha permesso di diventare “Peer supporter Babywearing” , ossia accompagnare le mamme alla scoperta di questo mondo meravigliosamente unico.
Il percorso per diventare consulente è lungo e difficile, ma spero di riuscirci non appena Letizia e Ginevra saranno più grandi.

Estendo così l’augurio di un’esperienza da mamma portatrice a qualunque mamma voglia anche solo per cinque minuti sentirsi di nuovo un essere unico con il proprio bambino.

Chiudere gli occhi un attimo.
Ascoltare di nuovo i propri cuori battere all’unisono.

Elena

Elena-Cortinovis_elenatwingirls
Elena Cortinovis       @elenatwingirls

 

2 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...