Primo viaggio in Tre: ISOLA DI KOS

Ci siamo: due settimane alla partenza!
Facciamo in fretta gli ultimi acquisti, prepariamo le valigie e via…
Si parte ufficialmente per questo primo viaggio in tre.

Il primo viaggio della nostra bimba, il suo primo volo.

Direzione Grecia, ISOLA DI KOS!

DAY 1

Il volo ci attende.

1Viola è li con la sua Trunki, che gironzola per l’aeroporto in attesa di salire nel grande “Bruco con le ali”. Io invece, continuo a guardarla con il cuore colmo di felicità e con la speranza, che il volo non si trasformi in un concerto di urla.

Finalmente ci siamo: ci sediamo ai nostri posti e siamo pronti per il decollo!

Il viaggio è va una meraviglia, Viola si è addormenta e senza neanche accorgercene eccoci arrivati alla meta: Portobello Royal Village.

3.jpg

Che le vacanze abbiamo inizio!

DAY 2

Il nostro primo vero giorno di vacanza: in pieno relax, ci godiamo il mare facendoci coccolare da questa “Magic Island”!

Viola è fantastica: pian piano la vediamo prendere confidenza ed ambientarsi con questo nuovo posto, con quella che per una settimana sarà la nostra casa.

2

DAY 3

Inizia l’avventura: macchina noleggiata e si va subito alla scoperta di questa magica terra.

La prima tappa è il villaggio di Zia: un pittoresco paesino in stile greco dai toni del bianco e del blu. Tutto sembra così magico.
Ci addentriamo tra piccole vie piene di fiori ed abbagliati da mille colori e con gli occhi luccicanti nel vedere la nostra piccolina talmente a suo agio da fare amicizia persino con gatti e pappagallini, ci godiamo questo spedito paesaggio.

5.png

6.pngOvviamente un buon pranzo tipico non può mancare: seduti in una taverna in pieno stile greco, iniziamo subito a gustarci dei deliziosi piatti accompagnati dall’immancabile Pita!

La giornata d’avventura continua nella spiaggia di Kastri a Kefalos. Qui, immerse tra antiche rovine di una basilica ortodossa, io e Viola ci lanciamo in acqua per un veloce bagnetto alla ricerca di conchiglie e pesci prima di tornare in villaggio.

DAY 4

Comprati i biglietti del bus, si parte per Kardamena, piccolo paese di pescatori.

9.jpg

11.jpgArrivati in poco tempo, Viola parte subito in quarta alla scoperta di nuovi stimoli e noi, come sempre, che le corriamo dietro per non perderla!

 

Anche qui il pranzo tipico era d’obbligo e con il cuore pieno di gioia, ci godiamo un buon pranzo a base di pesce in riva al mare.

Il mare qui è indescrivibile. I suoi colori, il suo profumo… Sono felice.

DAY 5

Il quinto giorno varchiamo la frontiera in direzione continente asiatico, Bodrum.

Prima di partire facciamo un rapido giro a Kos, città principale dell’isola e  accontentiamo Viola andando a curiosare una piccola scuola locale.

10

Il viaggio è impegnativo: tra barche che dondolano per il mare mosso, rigidi controlli per passare la frontiera riusciamo finalmente ad arrivare nel cuore della città dove troviamo il Bazar, famoso per le marche contraffatte a prezzi stracciati e il mercato delle spezie con i suoi mille profumi.

Viola non stava più nella pelle: assaggia ogni bontà che le offrono ed io che mi do alla pazza gioia, iniziando a comprare di tutto, dai vestiti alle spezie, tanto da doverci rifornire di una borsa solo per mettere dentro gli acquisti della giornata!

…. Tutto questo ovviamente per la felicità della mia dolce metà!

DAY 6

Meta del giorno: Isola vulcanica di Nisyros.

In viaggio in compagnia di un simpatico pappagallo, sbarchiamo nel paesino di Mandraki, un piccolo paradiso che con le sue case bianche, crea un magico contrasto con il blu del mare e del cielo.

12.jpg

Nelle strette vie piene di fiori coloratissimi, ci perdiamo a rincorrere Viola che senza volerlo, ci porta davanti ad un piccolo monastero Ortodosso nascosto alla fine di una ripida scalinata!

11Nel pomeriggio arriviamo finalmente al centro dell’isola dove si trova il cratere ancora attivo del vulcano. Si perché l’intera isola è la sommità di un vulcano ancora in attività. Immersi in un paesaggio lunare, con odore di zolfo, sbuffi di fumo e bolle di acqua che venivano fuori dal suolo, Viola si diverte a suonare con i suoi piedini la terra!

 

DAY 7

Ultimo giorno prima della partenza: direzione Paradise Beach.

13.jpg12Una spiaggia paradisiaca delle baie di Kos, senza vento e con un’acqua limpidissima. Abbiamo deciso che come ultimo giorno era più che giusto passare la giornata a oziare e mangiare gli ultimi cibi tipici del luogo con tanto di fresca limonata per merenda!

 

 

 

DAY 8

La vacanza è ufficialmente giunta al termine: con le valige in mano e una super colazione nella pancia, ci rechiamo all’aeroporto pronti per imbarcarci.
Con un pizzico di malinconia, salutiamo questa magica isola che in soli 8 giorni, ci ha donato davvero tanto.

14

Auguro a tutte voi mamme di poter vivere prima o poi un’esperienza così. Che sia in Grecia o in qualsiasi altro posto al mondo, VIAGGIATE! Viaggiate e fatelo con i vostri figli perché vi assicuro che, vedere il mondo attraverso gli occhi di un bambino è qualcosa di MAGICO, IMPAGABILE!

Giulia

Giulia- @julieverywhere
Giulia             @julieverywhere

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...