UN AMORE COME TANTI, O FORSE NO

Care amiche, questo è il mio primo articolo per la sezione “Noi Donne” e ho pensato di parlarvi di qualcosa di personale che potesse permettervi di farvi entrare nel mio mondo, e di capire i miei futuri racconti: la storia d’amore con mio marito.

Sono una donna alla soglia dei quaranta, e ne vado fiera!
Ho sposato il mio Raffaele quindici anni fa, ma ci conosciamo da ben venticinque anni, diciamo che siamo l’uno per l’altra un pezzo di vita.

Quando è iniziata la nostra storia, eravamo due adolescenti, chiudo gli occhi e sono lì: correva l’anno 1994, c’erano i mondiali e quella sera l’Italia aveva vinto, scesi in strada con la mia amica per i festeggiamenti ma lui non doveva esserci, eppure era lì, me lo trovai davanti e mi sentii pietrificata.

Non ero preparata ad un incontro con lui, avevo le mie treccine alla “Pippi Calzelunghe”, inutile dire che noi donne già da piccole ci facciamo troppi problemi!

Quella sera arrivò il nostro primo bacio, ed ebbe inizio la nostra lunga storia d’amore.

La vita per noi aveva in serbo una strada ricca di dossi e curve: dopo circa un anno, nel pieno della mia adolescenza, mi dovetti ricoverare per l’asportazione di un linfonodo ingrossato a causa del toxoplasma, lui mi fu sempre vicino.

Poi gli anni del diploma, il suo, il mio, le feste spensierate tra diciottenni, la prima separazione forzata quando Raffale partì per il militare.

Ai miei tempi non avevamo la libertà che molte ragazzine o giovani donne hanno ora, io avevo il coprifuoco! Non ho mai potuto passare una notte fuori da fidanzati, non potevo uscire da sola con le mie amiche, i miei genitori erano davvero molto severi su questo!

Il nostro amore era forte, e forse anche grazie a questi divieti abbiamo trovato assieme la motivazione per non mollare, semplicemente ci amavamo!

Dopo nove anni di fidanzamento, Raffaele mi chiese di sposarlo e io dovetti confessargli qualcosa che fino ad allora avevo tenuto per me: soffrivo di amenorrea, ovaio policistico e utero retroverso, riuscivo ad avere il ciclo solo con l’uso della pillola e il ginecologo mi disse che per poter avere una gravidanza, avrei dovuto fare delle cure molto lunghe.

Avevo paura di perderlo, ma dovevo essere sincera con lui, non potevo nascondere un particolare che avrebbe potuto condizionare tremendamente la nostra vita di coppia, così confessai poco prima di incontrarci in chiesa per confermare la data del matrimonio.

Quando Raffaele mi rispose dicendomi: “Ti amo, affronteremo il problema insieme” mi sentii la donna più fortunata del mondo.
Quella era la conferma che era l’uomo giusto per me.

Arrivò il grande giorno, e con tanta fatica arrivarono anche i nostri tre adorati figli.

Com’è l’amore dopo quindici anni di matrimonio?
Mutato, sicuramente. Maturato, oserei dire.

E’ un amore forte, che ha superato gli alti e bassi della vita.

La vita di coppia non è fatta solo di gioie, ma anche di dolori, e noi li abbiamo affrontati sempre assieme, aggrappandoci al rispetto reciproco,  alla dedizione e alla fiducia.

Ci tenevo a rendervi partecipe di quella che apparentemente può sembrare una storia come tante, ma non al giorno d’oggi dove spesso ci si lascia per cose molto futili, e non si da più valore alla famiglia.

Un amore tradizionale il nostro, che auguro a chi non l’ha ancora incontrato, di trovare sulla propria strada.

Noi donne siamo fatte anche e soprattutto di questo, AMORE!

“E DA ALLORA SONO PERCHÉ TU SEI, E DA ALLORA SEI, SONO E SIAMO, E PER AMORE SARÒ, SARAI, SAREMO”

(Pablo Neruda)

Un abbraccio,
Rosaria 

Rosaria- @rosaria_carema79
Rosaria             @rosaria_carema79

 

 

5 risposte a "UN AMORE COME TANTI, O FORSE NO"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...