Grafica Giornata mondiale per i diritti degli animali

Giornata mondiale per i diritti degli animali: pensieri e riflessioni

Oggi ricorre la Giornata Mondiale per i diritti degli animali.

L’argomento è vasto, vastissimo, e tocca temi che riguardano la vita di tutti i giorni e le più diverse scuole di pensiero: dall’alimentazione all’abbigliamento.

Noi di WMDN abbiamo scelto di non entrare nel merito, perché lo sentiamo un argomento troppo delicato per essere trattato con leggerezza, ma ci teniamo comunque a ricordare l’importanza di questa giornata!

Per farlo abbiamo raccolto un po’ di pensieri e foto delle nostre Mamas e dei nostri amici a 4 zampe che entrano nelle nostre vite e diventano parte integrante delle nostre famiglie!

L’intento è quello di strapparvi un sorriso guardando gli occhioni di questi “amici” è perché no, anche riflettere sull’importanza di un adozione consapevole!


MAMA ELISA
“Trovatella abbandonata nel mio giardino perché “imperfetta”.
Sono 9 anni che condividiamo mio marito…”
MAMA LISA 
“Fissa il tuo cane negli occhi e tenta ancora di affermare che gli animali non hanno un’anima”
(Victor Hugo)
MAMA SARA
“I miei primogeniti


Sono una twin mama ma non solo, ho anche un cane e un gatto come prole! 
Loro, assieme ai miei bimbi mi fanno vivere un po’ come in un meraviglioso circo, dove c’è tanto da fare, poco ordine, ma occhi sinceri.
Da quando sono arrivati i bambini, i miei animaletti che prima erano gli unici  beneficiari del mio amore, si sono ritrovati ad essere messi in secondo piano in maniera inconsapevole ma inevitabile, e non sono qui a raccontarvi cavolate! Portare fuori Rolly con due gemelli era diventato praticamente impossibile, soprattutto perché lui è un cane piuttosto dinamico!
Nina per fortuna è un gatto e … si sa sa, essi non chiedono molto, ma lei è famelica e girovaga, per cui darle da mangiare e farla uscire sono due attività da svolgere circa 15-20 volte al giorno!
Insomma io posso proprio dirvi che gli animali chiedono poco, ti aspettano sempre e non ti giudicano mai ❤️

MAMMA ARLETH:
“La grandezza di una nazione e il suo progresso morale possono essere giudicati dal modo in cui vengono trattati i suoi animali. 
Lei è Yuki, una cagnolino adottata che ci ha letteralmente rubato il cuore ❣”
MAMMA SILVIA:
“La scorsa estate abbiamo deciso di adottare un cane: il destino ci ha fatto incontrare Snop, un bulldog francese che è arrivato come un uragano nella nostra famiglia. 
Dai miei genitori vive da ben 15 anni Ben, un pastore maremmano: grazie a lui non ho avuto dubbi sull’adozione si Snop, sapevo che avrei fatto un grande regalo a mia figlia Allegra! 
Le ho donato la possibilità di crescere assieme ad un amico a 4 zampe, le ho dato la possibilità di conoscere una forma d’amore che non ha 
limiti ,non ha pregiudizi, è semplicemente amore incondizionato. 
Le auguro di vivere ciò che io ho vissuto e vivo con Ben!
Allegra e Snop si sono piaciuti dal primo momento e adesso sono inseparabili! 
Abbiamo fatto un bel gesto nei confronti del nostro amico cane, ma ci stiamo convincendo che il bene che sta facendo lui a noi è di gran lunga superiore!”

MAMMA SILVIA:
“Sono sicura che la mia Sofia mi aspetta in cielo… 
L’ amore e la dedizione più assoluta che abbia mai ricevuto al mondo aveva la coda e 5 zampe”

La naturale empatia che i bambini mostrano nei confronti degli animali è una risorsa preziosa, un’insegnamento, un valore che dobbiamo portare avanti, nel rispetto di entrambi. 

Ho avuto esperienza di pet terapy quando lavoravo come educatrice, e la porto nel cuore e sul campo anche adesso che sono mamma e maestra. 
Gli animali offrono in modo naturale e disinteressato un supporto educativo, ricreativo e terapeutico. 
Possedere un animale o comunque interagire con questo con una certa frequenza, imparando a farlo correttamente, promuove nel bambino lo sviluppo del senso di responsabilità e cura. Prendersi cura di un animale, significa anche prendere decisioni, elaborare le informazioni, scegliere così la relazione diretta con l’animale può così aiutare il bambino nello sviluppo cognitivo del processo decisionale.
Tutto ciò concorre a sviluppare un senso di autoefficacia e di autostima, importantissime per la crescita dei bambini. 
Gli animali sono preziosi, bisogna imparare e insegnare il rispetto, la cura, l’amore.

MAMA FEDERICA:
Quando ero piccolina mio padre rincaso’ con un batuffolo bianco che camminava: era Luna, una bastardina minuscola tutta bianca, grassoccia e coccolona, e divenne parte della nostra famiglia assieme ad un gatto randagio.
Luna rappresenta i miei ricordi d’infanzia, era speciale e la porto da sempre nel mio cuore.
Quando all’età di 21 anni mi ritrovai ad andare a vivere completamente sola, mio padre decise che era arrivato il momento di farmi un altro grosso regalo .. e arrivò lui, LEONE.
Leo era un chihuahua burbero è spaventato, per circa 5 anni era stato “usato” come cane da riproduzione, viveva in una gabbia praticamente, non sapeva nemmeno camminare al guinzaglio.
Lui divenne la mia ombra, il mio compagno, il mio amico. 
Geloso all’inverosimile di Daniele, io ero solo sua.
Con la nascita dei gemelli, Leo aveva bisogno di troppe attenzioni che io purtroppo non riuscivo a dargli (anche semplicemente portarlo fuori mattina e sera perché non avevo un giardino) e così divenne il “figlio maschio” dei miei genitori, che lo hanno viziato e amato all’inverosimile finché ci ha lasciati la scorsa estate.
Era da sempre cardiopatico, assolutamente non adatto alle mani dei bambini, lui voleva solo stare tranquillo.
Leo per me rappresenta un pezzo di vita, grazie a ciò che ho ricevuto da lui, assieme al padre dei miei figli abbiamo deciso di accogliere in casa Naomi, complice il cambio di casa!
Che dire: Naomi è una Labrador vivace e giocherellona, è una combina guai e mi da del filo da torcere spesso e volentieri ma voi non avete idea dell’amore che si è instaurato tra lei e i miei figli.
Per avere un animale bisogna avere sensibilità e consapevolezza, pazienza e comprensione.
Gatti, cani, cavalli, e potrei andare avanti per ore: davvero non chiedono nulla più del nostro affetto.
Sanno ascoltare senza giudicare, ci amano
Incondizionatamente e il più delle volte ci restituiscono la fiducia in questo mondo.”

Si avvicina il Natale, e i molti pensando al regalo perfetto nelle vesti di un cucciolo a 4 zampe.
Che sia un cane, un gatto, un coniglietto, una tartaruga, un amico a 4 zampe è una scelta consapevole a lungo termine, che cambia vita è abitudini.
Se non è un donò condiviso da chi lo riceverà e se ne dovrà occupare, non regalatelo.

MAMA NICOLE:
“Tu sei il mio gatto ed io sono il tuo umano.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...