Allenamento a casa - il fitness fa bene mente e corpo

ALLENAMENTO A CASA: LO SPORT SENZA ETICHETTE

È dicembre 2015 e manca una settimana a Natale, quando ricevo la comunicazione del mio trasferimento a Bologna. 

Un giorno che non dimenticherò mai: la gioia di raggiungere il mio compagno, l’euforia di poter finalmente convivere e costruire la nostra vita assieme, mista al timore di dover affrontare un trasloco nel giro di pochi giorni, dovermi ambientare in una nuova città, dover lasciare la mia amata Milano.

Ed è con questo spirito che è nato in me il FORTE DESIDERIO DI CAMBIARE, di DARE UNA SVOLTA SIGNIFICATIVA AL MI STILE DI VITA.

la vita è una questione di scelte.

Ma facciamo un passo indietro.

Sono sempre stata una ragazza con la testa tra le nuvole, innamorata follemente del mondo, con l’unico pensiero di viaggiare e scoprire nuove culture ed orizzonti; una fonte inesauribile di energia, sempre in prima linea nelle pazze notti della movida milanese.

Il trasferimento è stato per me un momento di rottura con questo stile di vita, una svolta tutta positiva per incanalare la mia energia in qualcosa che fino ad allora avevo forse un po’ trascurato: prendermi cura di me stessa.

La mia mente si è spostata gradualmente dal mondo esterno al mio piccolo grande universo interiore, a cui forse avevo dedicato davvero troppo poco tempo. Ed ecco che, in maniera del tutto naturale, scavando nei miei pensieri più profondi, ho deciso di approcciarmi in maniera diversa al mondo del fitness.

Perché ho deciso il fitness?

Perché se fino ad allora avevo frequentato piscine e palestre in maniera del tutto disinteressata, quasi per un dovere morale, da quel momento volevo diventasse molto di più, volevo vivere il mio benessere mentale attraverso il mio corpo, concentrarmi su chi io fossi davvero e volevo farlo attraverso lo sport.

Questa è stata davvero la chiave per approcciarmi all’allenamento a casa in maniera consapevole ed efficace.

Spesso chi sente parlare di allenamento a casa pensa ad una scappatoia, ad un modo per evitare le palestre e per fare allenamenti blandi perché chiusi tra le quattro mura di casa. Vi assicuro che non è così, anzi!

Come sempre l’approccio personale e la serietà con cui lo si affronta sono determinanti nell’ottenimento degli obiettivi fisici che ci si prefigge, ma è importante capire che attraverso l’esperienza dell’allenamento a casa si allena in primis la mente.

Tutti sappiamo che praticare con costanza attività fisica implica un miglioramento della nostra vita, delle funzioni cardiache e respiratorie, muscolari e articolari del nostro corpo. E questi risultati si ottengono con la costanza, anche in ambiente domestico.

Ma quanti parlano dell’aspetto psicologico del fitness?

I runners sono l’esempio più evidente dei benefici mentali che si ottengono attraverso lo sport, e non parlo solo banalmente del rilascio delle endorfine (che per altro interessa tutti gli sportivi in senso generale). Chi corre riesce a liberare la mente dai pensieri negativi, dai problemi della quotidianità, tenendo sotto controllo lo stress; la capacità di sopportazione della fatica fisica per un tempo prolungato, la concentrazione sul movimento e la respirazione sono fattori che determinano un benessere mentale duraturo e solido.

Queste abilità mi hanno accompagnato durante gli anni della formazione, quando studiavo pianoforte in conservatorio, rimanendo da sola per ore in stanze insonorizzate, concentrata sullo studio del movimento.E allora perché non sfruttarlo anche in diverse discipline atletiche?

Ed è così che il mio approccio al fitness ebbe inizio!

Spesso mi sento chiedere: “Ma esattamente, che sport fai?” ed io, di fronte ad una domanda del genere, rispondo sempre con tono fiero: MI ALLENO A CASA!”.


I miei consigli per iniziare ad approcciarsi al fitness?

Valutare i Pro e i Contro

Oltre ai vantaggi in termini di miglioramento psicofisico di cui abbiamo accennato prima, c’è il fattore economico da non sottovalutare. Con un investimento iniziale minimo è possibile acquistare i primi “attrezzi del mestiere”, che ci consentiranno di familiarizzare con questa disciplina senza portare via troppo spazio al nostro ambiente domestico. 

Fissarsi degli obbiettivi:

Vogliamo solo tonificare la nostra struttura muscolare oppure dobbiamo perdere molto peso? Vogliamo sentirci meglio e migliorare le nostre funzioni cardiovascolari o costruire muscoli?

Queste considerazioni sono estremamente importanti per decidere di quali strumenti abbiamo bisogno, quanto tempo dedicare alla nostra attività e se c’è bisogno di affidarsi magari ad un coach che imposti i nostri allenamenti a casa.

Il mio percorso è fatto di numerosi tentativi, sulla mia capacità di approcciarmi a diverse attività e i miei obiettivi sono cambiati nel tempo, con conseguente cambio di frequenza e durata degli allenamenti.

Il mio consiglio più importante per voi?

Ascoltatevi, provate diverse discipline e non abbiate paura di sbagliare.

Fuori dalle palestre c’è un mondo che aspetta chi, come me, ha uno spirito libero e conquistatore!

Chiara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...