Sapori e Poesia:Il Parrozzo abruzzese

Ricetta Parrozzo Abruzzese

Natale ormai è passato ma nell’aria brillano ancora le luci degli addobbi, riecheggiano le varie “Jingle Bells” e “Last Christmas”, i bimbi (senza più ansia da prestazione) ripetono fieri le poesie imparate a scuola, le cucine sono ancora ricche di profumi e sapori che sanno di festa, di famiglia, di casa!

Per rimanere in tema con questo clima magico oggi vi parlerò di un dolce che unisce tre categorie, per l’appunto poesia, profumi e sapori, e vi spiegherò il perché. Ma prima lasciatemi presentare, per chi ancora non lo conoscesse, il Parrozzo.

Il Parrozzo è un dolce tipico dell’Abruzzo, nasce nel 1926 dal genio del pasticciere Luigi D’Amico che, nel suo laboratorio di Pescara volle realizzare una versione dolce del tradizionale “pan rozzo”, una pagnotta rotonda di farina di mais che i pastori abruzzesi cuocevano nei caratteristici forni a legna.

storia luigi d'amico parrozzo

Il Parrozzo (letteralmente pa’=pane in dialetto; rozzo=rustico) è infatti uguale in colori e forma: l’interno giallo chiaro nella versione dolce è dovuto all’utilizzo delle uova, con l’aggiunta però della farina di mandorle, per ricreare al meglio la ruvidezza del pane tradizionale rustico a cui il pasticciere abruzzese si era ispirato; per quanto riguarda invece la copertura esterna molto scura e la forma arrotondata D’Amico optò per una calotta di cioccolato fondente, una sorta di glassa per richiamare l’aspetto un po’ bruciacchiato del pane cotto proprio nei forni a legna. 

parrozzo appena sfornato
Parrozzo appena sfornato; una versione con carta forno senza burro

Nel cucinare questo dolce, la casa viene pervasa dal profumo di mandorle prima e dal finissimo cioccolato sciolto a bagnomaria poi, un insieme di sapori caldi che inebriano e smuovono le papille gustative… da far venire l’acquolina in bocca a chiunque!


Come accennato all’inizio, avrei parlato di un dolce che unisce profumi, sapori ma anche la poesia e ora vi svelo subito quest’ultima connessione!

Il Parrozzo deve il suo nome al celeberrimo poeta abruzzese Gabriele D’Annunzio, il quale legatissimo alla sua terra, fu tra i primi ad assaggiare il prodotto della creatività culinaria di Luigi D’Amico e trovandolo un vero successo iniziò a “ sponsorizzarlo”  tra le sue illustri conoscenze e gli dedicò addirittura un sonetto.

“E’ tante bbone ‘stu parrozze nóve Che pare na pazzíe de San Ciatté Chìavesse messe a ‘su gran forne tè La terre lòavurate da lu bbove, la terra grasse e luistre che se cóce, chiù tonne de ‘na provole, a ‘su foche gientile, e che duvente a poche a poche  chiù doce de qualunquea cosa ddóce. Benedette D’Amiche e San Ciutté!…”

gabriele-dannunzio lettera a luigi d'amico

Nonostante questo dolce favoloso sia originario della zona costiera d’Abruzzo, anche nelle case degli abitanti dell’entroterra della regione è spesso presente durante le feste natalizie e non solo.

Non dimenticherò mai la gioia infinita quando da bambina arrivavo a casa della mia nonna paterna e trovavo ad accogliermi un meraviglioso parrozzo appena sfornato! Spesso anche a scuola, insieme alla frutta, trovavamo nei nostri vassoi un delizioso mini parrozzo ad allietarci il pranzo e a rendere meno pesanti le ore pomeridiane di lezione.

Insomma, si è capito quanto sia legata a questo dolce? Io credo proprio di si! Eccovi quindi la mia ricetta:

Ricetta Parrozzo abruzzese


Fatemi sapere come è venuto il vostro parrozzo e soprattutto se vi è piaciuto!

Nel frattempo….buon appetito!
Sesilia

Una risposta a "Sapori e Poesia:Il Parrozzo abruzzese"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...