Kefir: il Benessere nasce dall’intestino

Kefir: uso, ricetta e benefici

Sta prendendo sempre più piede in ogni supermercato, ce n’è di tutte le marche e di ogni gusto… di cosa sto parlando?

Del KEFIR, Mamas!

No, non è la moda del momento (stile Skyr, Straggisto ecc..) bensì, una bevanda millenaria definita addirittura “Elisir di lunga vita”.

…Ma conosciamo davvero il Kefir?

Originario del Caucaso, il Kefir è una bevanda prodotta dal latte fermentato ricca di fermenti lattici, probiotici, lieviti, vitamina B e minerali. 

ATTENZIONE! Non mi riferisco a quello che trovate in commercio bensì, a quello prodotto in casa.

Il Kefir nasce da dei “grani” chiamati KEFIRAN che vengono posti nel latte e lasciati fermentare 24/48 ore (a seconda della temperatura e della proporzione di latte). Per ottenere un Kefir con un elevato potere probiotico (ovvero, con un altissima funzione benefica per il nostro intestino e per l’equilibrio del sistema immunitario), si consiglia di utilizzare un latte intero vaccino o caprino. I chicchi di grani inseriti nel latte infatti, si nutrono del lattosio creando così una bevanda molto più digeribile, anche per chi è intollerante.

Perché prediligere l’autoproduzione del Kefir?

Sicuramente per le differenze organolettiche che si ottengono.

I prodotti da supermercato per legge, oltre a dover necessariamente essere sottoposti a pastorizzazione, non possono avere più di qualche ceppo batterico. Pensate, che lo stesso discorso vale addirittura per i fermenti lattici da farmacia: i più famosi rimedi da banco per i disturbi gastrointestinali non contengono neanche un decimo delle proprietà del Kefir!!!

Cosa significa tutto questo?

Il Kefir è un adattogeno: qualunque sia il vostro problema intestinale lui lo risolverà.

Siete stitiche? Vi regolarizzerete. Avete il colon irritabile? Vi regolarizzerete.
Dategli una settimana di tempo per superare quello che troverà nel vostro organismo e lui lo metterà a posto.

Il Kefir è il miglior alleato per il nostro MICROBIOTA. Se è vero infatti, che il benessere parte dall’intestino, il nostro secondo cervello, il Kefir non può che essere la scelta perfetta! Senza contare che aumenta esponenzialmente le nostre difese immunitarie!

Ma i grani Kefiran? Dove li posso trovare?

Questa è l’altra grande notizia: I GRANI NON SI COMPRANO! SI RICEVONO IN DONO.

Esistono “Starter Kit” in farmacia o erboristeria, ma sono tutti prodotti liofilizzati che non hanno niente a che vedere con il vero Kefir.

Se siete però davvero interessate a recuperare i veri grani, esiste una rete di donatori nazionale VASTISSIMA. Ce n’è sicuramente uno vicino ad ognuna di voi. Potrete trovare la mappa dei donatori sul gruppo Facebook “KefirMania e non solo”.

Mai avrei pensato ma, io stessa sono diventata donatrice e questa cosa Mamas, mi ha letteralmente aperto un mondo: il kefir ha MILIONI di utilizzi, non si butta via niente!

Avete del Kefir in esubero?
Potete farci il “Philadelphia” e di seguito il “Primo sale” e “Ricotta”. Potete usarlo in cucina, nei dolci al posto di yogurt o latte, e anche per preparazioni salate. Potete farci lievito madre, maschere viso, impacchi per capelli e far proliferare piante e animali.

Io ho già fatto tante donazioni e questo mi ha dato la possibilità di conoscere persone incredibili, persone con le quali sono in contatto tutt’ora e con cui ho un rapporto ormai quotidiano. Sarà il desiderio di migliorare la propria qualità di vita che ci rende più percettivi e sensibili, o forse sarà la semplice “Magia del Kefir” ma da quando questa bevanda millenaria è entrata a far parte della mia vita, tutto sembra andar meglio… Corpo, mente, spirito!

Trovo davvero meraviglioso, vedere come l’interesse nei confronti del Kefir sia in continuo aumento e proprio per questo motivo, vorrei concludere questo articolo, rispondendo alle domande più frequenti che mi vengono fatte in merito all’argomento!

1. È complicato gestire la fermentazione del Kefir? 

Gestire la fermentazione del Kefir non vi porterà via più di 5 minuti al giorno e i benefici che ne ricaverete in compenso saranno tantissimi!
Io stessa ho iniziato per i problemi intestinali di mio figlio: essendo sindromico e con problemi all’intestino, era da sempre costretto ad assumere una “purga” ogni giorno. Da quando abbiamo scoperto il Kefir però, non ne abbiamo più bisogno!

2. Cosa serve per l'autoproduzione del Kefir? 

Tutto quello che vi servirà saranno barattoli di vetro, colino in acciaio inox e un cucchiaio di plastica. Il resto lo farà lui magicamente da solo.

3. Non c'è nessun rischio di contaminazione? 

Onestamente, avevo anch’io questo dubbio ma nel mondo del Kefir, non esiste botulino, salmonella o quant’altro. Il Kefir ha un suo microcosmo perfettamente bilanciato. Il suo perfetto equilibrio tra batteri buoni e lieviti, combatte ogni possibile agente patogeno (ciò non toglie ovviamente, che è importante avere una giusta accortezza come, l’utilizzo del colino di acciaio inox e il cucchiaio di plastica).

4. Si possono utilizzare tipi di latte diverso oltre a quello vaccino o di capra? 

Se utilizzate latte scremato riesce lo stesso. Il kefir si nutre dello zucchero, non dei grassi. Ovvio che il sapore sarà molto più aspro e magari non svilupperà tutte le sue proprietà.

5. Qual'è l'apporto calorico del Kefir?

Il contenuto calorico del Kefir rimane lo stesso del latte di partenza.

5. Come posso conservare i grani in modo che non perdano le loro proprietà?

I grani possono essere congelati e durano tranquillamente in freezer per 6 mesi. Quello che è importante fare, è seguire tutte le procedure adatte per il “dopo scongelamento”.


Mamas, se siete arrivate fino a qui, vi ringrazio tantissimo!
Spero di avervi incuriosite e per ogni altro dubbio, non esitate a contattarmi!

Buon Kefir a tutte!
Silvia

One Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...