COME UN URAGANO

come un uragano- il post parto

L’arrivo di un figlio suscita sempre grandi emozioni all’interno di una coppia e soprattutto, in una mamma che ha il grande privilegio di portarlo dentro sé per 40 lunghe settimane.

Generalmente la gravidanza è un periodo idilliaco, caratterizzato da emozioni forti, ecografie dove si cerca di dare un volto al proprio piccolo in arrivo, il suono meraviglioso del battito cardiaco, i calcetti e le capriole, la pancia che cresce per una buona causa, i mille acquisti fra tutine, calzettini, scarpine, pannolini, lenzuola, coperte, culla, tutto in versione mignon.

Le aspettative sono molto alte e si pensa che dopo la nascita tutto potrà andare solo meglio; a volte però, purtroppo, le aspettative non rispecchiano propriamente la realtà.

A volte può succedere infatti che non si ha subito quel senso materno che si credeva di avere prima della sua nascita; a volte veniamo travolte da emozioni contrastanti che impediscono di godersi a pieno questo cambiamento radicale che è appena avvenuto; a volte ci troviamo a far fatica a prendere le misure con questa nuova vita ed il senso di responsabilità di una piccola creatura che dipende interamente da noi.

come un uragano- il post parto

Il post-parto è un periodo difficile e per quanto ci si aspetti che abbia una durata più o meno definita, beh, non ce l’ha! Dura fino a quando noi non prenderemo consapevolezza di ciò che è accaduto ed impareremo a gestire una nuova vita del tutto diversa da quella che avevamo prima di partorire.

Ebbene si, perché per quanto al giorno d’oggi, nei social media traspaia solo il lato bello dell’avere un figlio, la parte meravigliosa di aver creato un esserino perfetto che ti ama a dismisura e cresce grazie alle tue attenzioni, alle tue coccole e ai tuoi insegnamenti, quell’esserino che riconosce il tuo profumo, che si accoccola sul tuo petto facendo i sonni più lunghi proprio lì, lasciandoti una sensazione di appagamento indescrivibile, dietro tutto questo esiste, per qualche mamma, un uragano in piena che sconvolge la vita e dal quale non è semplice uscirne egregiamente e nell’immediato.

Questo articolo non è nato però per affliggere, è nato per rispecchiarsi e motivare. Perchè è raro che tutto vada sempre come lo abbiamo pianificato, soprattutto se lo abbiamo pianificato con accuratezza e ci siamo creati delle ben precise aspettative.

come un uragano- il post parto

Sulla mia pelle ho imparato che le aspettative con un figlio vanno del tutto eliminate.

Non potremo decidere prima, ad esempio, se allatteremo per 6 mesi, 1 anno o 2; potremo solo impegnarci nel farlo una volta che avremo fra le braccia nostro figlio sapendo che è la cosa più giusta per lui in assoluto ma, con la consapevolezza di avere fra le mani un piccolo essere umano che forse, per un motivo o per un altro non sarà sempre accondiscendente o semplice da gestire.

Non potremo decidere quanto sarà pulita la nostra casa e quante volte al giorno ci dedicheremo ad essa prima che nasca; possiamo solo prometterci che faremo del nostro meglio in base alle esigenze che nostro figlio avrà e agli aiuti che avremo a disposizione senza che questo ci mandi troppo in ansia.

Non potremo pianificare che tipo di genitori saremo, se favorevoli o meno al co-sleeping prima di aver provato l’ebbrezza di notti interamente insonni perché non vuole stare nel suo lettino lontano da te, se “mio figlio davanti alla tv mai!” prima di sapere cosa vuol dire non avere tempo per fare una pipì al volo o togliere i piatti dalla tavola dopo pranzo perchè lui piange e a lui non importa quale è la tua priorità in quel momento, lui vuole essere la tua priorità.

Ricordate che se avrete la pazienza necessaria per accogliere vostro figlio, imparare a conoscerlo, dargli il tempo necessario per farsi conoscere, per crescere un po’ e adattarsi a questa vita che è nuova anche per lui; se lo ascolterete con tranquillità, con i giusti tempi e lo rispetterete, riuscirete pian piano a fare tutto!

come un uragano- il post parto

Quindi, care mamme in attesa o novelle, care mamme in lettura, non è detto che avrete un figlio che dormirà tutta la notte nel suo lettino, piangerà poco, si attaccherà al seno senza problemi o sacrifici e se dovrete fare le faccende starà buono sulla sua sdraietta a guardare gli angioletti o ascoltare il carillon.

Perderete la pazienza a volte, e tante altre vi sentirete sole e incomprese nonostante vi stiano tutti addosso per cercare di aiutarvi; a volte anche gli aiuti vi daranno fastidio anche se sarà ciò di cui avete più bisogno.

Odierete vostro marito o il vostro compagno e ve la prenderete con lui per le cose più banali del mondo. Pretenderete da lui cose che non sarà abituato a fare ed avrete l’esigenza che vi sia complice e comprensivo. 

Andrete in panico, l’ansia sarà vostra amica e forse anche i sospiri, le tachicardie e le notti insonni con la vostra creatura appiccicata al petto. Penserete di essere inadatte, sbagliate, incapaci e a volte vi incolperete come madri e come donne per quello che avreste voluto fare ma non state facendo. A volte vi sentirete estremamente appagate ma a volte avrete paura che tutto crolli;  

Sappiate che non siete sole!

come un uragano- il post parto

Che ci sono donne come voi che stanno pensando le stesse cose, facendo le stesse cose e che hanno la vostra stessa sensazione di non farcela; E invece ce la farete. Perché nonostante tutte le difficoltà vostro figlio crescendo vi farà capire quanto per lui siate il valore assoluto. La forza ve la darà proprio quell’uragano in piena che vi ha sconvolto l’esistenza.  Lui, diventerà il vostro migliore amico, il compagno di viaggio più divertente che abbiate mai avuto e, insieme a vostro marito sarete pronti per scrivere la storia meravigliosa che è la vita. 

Non fate si che il cattivo umore e le paure vi impediscano di vedere quanto c’è di bello nel meraviglioso dono che avete creato.

Vi abbraccio,
Giulia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...