TOP 10 - Moda anni 90

Back to the 90’s

Che la moda sia in continua evoluzione, è un dato di fatto: ogni anno vengono proposti nuovi capi e nuovi colori che fanno la tendenza del momento. E poi, immancabilmente …spariscono!

Io – anno 1986 – ho avuto la possibilità di godere a pieno del decennio più epico della storia moderna (beh, sono di parte, ovviamente): gli anni ’90 e la bizzarra moda che li caratterizzava. 

TOP 10 - Moda anni 90

Ecco la mia TOP 10 di ciò che, fortunatamente in alcuni casi, è sparito dalla scena della moda come la conosciamo oggi:

#10 – Le Buffalo

Improponibili calzature simil-sportive che permettevano di innalzarsi di come minimo 10 cm, robe che le scarpe di Lady Gaga in confronto sembrano ballerine!

#9 – Le Sabot

Parliamo sempre di scarpe: questo modello, a differenza delle precedenti, si caratterizza per l’eleganza e la sobrietà del tallone a vista e la punta chiusa. Delle ciabatte, in soldoni, ma rigorosamente col tacco! 

#8 – Le Fornarina 

E con queste, giuro, concludo il capitolo scarpe una volta per tutte. Erano le più belle scarpe mai viste: costavano quanto un rene, ma la porca figura in discoteca, alle 16.00 di domenica pomeriggio, era assicurata!

#7 - I pantaloni a zampa

Beh, qui c’è poco da dire, in realtà. Vanno e vengono dalle diverse epoche come “Doc” in “ritorno al futuro”. Negli anni ’90 diciamo che non avevi alternative: rigorosamente con orlo strappato dallo sfregamento col terreno, nonostante il rialzo delle fornarina!

TOP 10 - Moda anni 90 - pantaloni a zampa
#6 – La pancia fuori

Anche se non te lo potevi permettere, punto.

#5- La “Onyx”

Una marca di abbigliamento e accessori che in un anno fatturava più della Fiat. Producevano di tutto, dalle magliette con improponibili stampe, ai jeans, alla borsa a tracolla. Se non avevi almeno una di queste cose nell’armadio…ciaone!

#4 – I Ciucci 

Ovunque! Li acquistavi in edicola, e poi ci potevi fare qualsiasi ornamento ti venisse in mente, dal bracciale alla collana. L’importante era averne addosso più di 50 per evitare di passare inosservata almeno una volta. 

Dato che come già sapete, per me sono Passione, Vita e Lavoro…. Per la vetta, ho riservato la categoria più delicata: I CAPELLI!
Direttamente al terzo posto……..

#3 - Le “mèches” bionde

Disposte in fasci del diametro di almeno 3 cm e concentrate tutte sulla parte del ciuffo. Bionde. Se la parrucchiera aveva un minimo di buon senso e si rifiutava di fartele, nessun problema. Bastava una bomboletta di colore spray reperibile in qualsiasi esercizio commerciale della zona, per essere alla moda pure tu. Che culo!

#2 - Codino e riga centrale

Al secondo posto, e qui il climax sale, il codino e la riga centrale (per gli uomini). Che dire, qui non mi soffermo troppo, ma sappiate solo che stavano benissimo rispettivamente a Fiorello e a Nick Carter dei Backstreet Boys. Stop.

TOP 10 - Moda anni 9 -codino e la riga centrale Fiorello
#1 -  Il "Frisé"

Rullo di tamburi, per quanto mi riguarda il primo posto sul podio se lo aggiudica il “Frisé”: primo posto aggiudicato non per amore ma per odio! Queste piccole e infami onde che venivano sapientemente piazzate sempre e comunque ad altezza ciuffo, praticamente andavano a braccetto con le mèches. Io, come altro mezzo miliardo di coetanee, avevo pure la piastra per poterle fare comodamente da casa. Sia mai che uscissi con dei capelli in ordine, per carità!

Ovviamente anche la tendenza make-up ha trovato in quegli anni il picco massimo di eleganza e sobrietà. Del resto, ricordo che non esisteva YouTube, tantomeno qualcuno che ti dicesse cosa evitare o che ti seguisse passo passo per evitare di uscire di casa color “cioccolato al latte” o color “terra di siena”.

Tuttavia, non vorrei svelare troppo, e molto probabilmente se hai la mia età sei sprofondata nella nostalgia più nera, mi riservo la categoria make-up per il prossimo articolo!

Raccontare tutta la mia adolescenza in poche righe non è sicuramente facile, ma una cosa è certa: eravamo oggettivamente brutti! Nessuno escluso!

Denise


One Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...