sesso e genitori - vivere la sessualità quando si ha figli .jpg

Sesso & Genitori

I genitori lo sanno bene: quando nella vita di una coppia arrivano i figli tutto cambia! Ma soprattutto cambia il rapporto con il nostro partner e non sono rari i casi in cui gli incontri sessuali iniziano a diminuire. Tra pappette, pannolini da cambiare, pianti disperati del neonato è difficile mantenere l’umore alto e spesso il desiderio sessuale cala irrimediabilmente. A volte poi è proprio il tempo materiale che manca e quando anche la sera tutto tace magari si è troppo stanchi per poter fare sesso.

Ecco, tutto questo non è successo a me quando stavo con il padre dei miei figli! Ho avuto una gravidanza priva di ogni tipo di desiderio sessuale ma  una maternità ricca di possibilità fuori e dentro il letto: il più delle volte erano fugaci rapporti consumati con il piacevole brivido di non svegliare i gemelli. 

Tutto cambia quando hai 30 anni, sei madre, sei single e ti manca la materia prima! Generalmente ti manca perché sei madre e l’idea di venire a letto con una mamma spaventa i tanti ominicchi che si trovano in giro! 

Se c’è una cosa che “Sex and the city” ci ha insegnato è che a noi donne il sesso piace! C’è chi lo vive in maniera passionale, chi lo racconta (quasi) a nessuno. Chi lo vive con l’ansia di una mamma o chi in modo rocambolesco e romantico. E poi, ci sono io che non sono Charlotte, ho vissuto alla Samantha, scrivo alla Carrie e mi sento un po’ Miranda. 

A me il sesso piace e, non nego che, nei miei mesi di castità ne abbia sofferto parecchio. Per quanto puoi fare l’amore con te stessa, l’idea di una virile mano che ti accarezza i seni non è lo stesso di tutti quei gadget che puoi avere a disposizione. 

sesso e genitori - vivere la sessualità quando si ha figli

Le gioie di scoprire le posizioni dell’amore sono state da sempre esplorate…

Posso dire di avere fatto tutto con il mio primo grande amore. Quello dei vent’anni. Quello dei tempi universitari, quando il mondo era tuo e non si aveva pensieri. Posso dire di avere attribuito il mio corpo la più alta forma erotica. Ebbene, al termine della mia giovane storia, ho saputo coltivare ciò che avevo preziosamente imparato. Inizialmente divertendomi e, poi, condividendolo con il padre dei miei figli. 

Il mio ex non è mai stato un cultore della materia. Mi ha sempre abolito certe posizioni o certe pratiche. L’uso di vibratori o oggetti erotici era un tabù. A volte temo che la mia spavalderia nell’ars amandi lo abbia spaventato a tal punto da tradirmi. In questo, forse, mi spiego perché la donna per cui sono stata lasciata sia una anonima ragazza genuina, la tipica ragazza dalla porta accanto. 

Durante la separazione la sofferenza fu tale che il mio corpo, la cui ferita del parto cesareo era piuttosto evidente, non venne toccato da nessuno. Mi sembrava come violare i miei stessi figli. Qualche flirt sporadico qua e la ma niente di significativo o di cui vale la pena di parlare. Seguì un altro anno di castità da farmi persino perdere definitivamente quella voglia mentale di giocare con me stessa… Era diventato tutto preoccupante,  persino per le mie amiche che a stento riuscivano a riconoscermi. 

sesso e genitori - vivere la sessualità quando si ha figli

Poi un giorno spunta dal nulla lui. Padre. Separato. Riesce a farsi strada in un cuore ferito. 

Passò un mese dal primo incontro in cui la stessa sera dal bacio passammo al sesso. Sarà che erano 12 mesi di astinenza ma sono rinata donna.
Come essere ribattezzata e nascere a nuova vita. Ecco, con lui ho iniziato a collocare il mio corpo in una nuova dimensione erotica. Oggi, a 33 anni, mi sento più femminile di ieri. Mi sento più vera dei miei ventanni!

A tutte le mamme single che mi leggono consiglio di avere pazienza e di aspettare e rispettare il proprio corpo che prima di tutti è dei propri figli! Il resto arriverà con pazienza meticolosa e molta rinuncia ma, fidatevi, sarà più bello di prima.

Un abbraccio,
Valeria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...