Come smettere di allattare - cosigli

“Bye Bye Sisa”: Come smettere di Allattare

Quando è nata Mia, mi ero prefissata di allattarla il minimo indispensabile, e voi vi direte: “PERCHÈ?”

Beh, perché non avevo tutta questa voglia di allattare, perchè allattare è un sacrificio, e in quel momento della mia vita, mi era messa in testa questa cosa! Pensate che sono stata così coerente con quell’idea li, che ho allattato Mia per ben due anni!

Vi confesso che dopo 20 mesi, la cosa stava diventando molto pesante per me. Mia era diventata morbosa nei miei confronti, come mi vedeva mi chiedeva la “sisa”, come la chiamiamo qui nelle nostre zone. Era una cosa continua, anche più di trenta volte al giorno, per non parlare della notte che si svegliava anche una dozzina di volte, e non sto esagerando!

Quindi un giorno ho deciso: BASTA SISA! STOP!

Come smettere di allattare - cosigli

Ve ne parlo perché si scrive molto sull’importanza dell’allattamento al seno, ma si parla troppo poco delle difficoltà quando poi questo momento a due deve finire.Spero così che la mia esperienza possa aiutare le mamme che mi leggono e che non sanno come fare a scrivere la parola fine all’allattamento.

Se allattare inizia a “pesarvi”, il mio consiglio è di smettere per conservarne un buon ricordo, soprattutto se i vostri bimbi sono già grandicelli (grandicelli per modo di dire, ovviamente)

Ecco i miei 5 consigli per smettere di allattare:

  • Devi essere pronta;
  • Deve essere pronta anche il/la vostro/a bimba/o;
  • Stabilite un giorno: io, ad esempio, ho deciso di smettere di allattare il lunedì, e il venerdì ho messo in atto tutto;
  • Avere tanta tanta tanta pazienza;
  • Devi essere pronta già l’ho detto? Questo è fondamentale perché i nostri bimbi sentono tutto, quindi non vacillare!

Detto ciò, sono sicura converrete con me sul fatto che non ci sono regole precise. Dopo aver smesso, ho realizzato che se l’avessi fatto prima, mi sarei risparmiata tantissime notti in bianco! Tuttavia, non ero pronta a privarmi di quel momento speciale, di quella coccola in cui eravamo solo io e lei e nessun altro: in quel momento, tutto si fermava, ed eravamo solo io e lei i nostri cuori, i nostri profumi, e le nostre carezze; no, non ero pronta a privarmi di tutto questo!

Quando ho poi capito che sia io che lei erano pronte a fare questo passo, ho deciso, e si, HO AVUTO PAURA! Anche se con Mia è stato veramente facile, non ho fatto nemmeno una nottata in bianco per l’astinenza da tetta! Certo, ha pianto un po’ ma nulla di stravolgente.

Come smettere di allattare - cosigli

Mamma che mi leggi, ti stai chiedendo come diavolo ho fatto? Ora ti dico tutto!

Ho preso il miele ed il sale, e ti prego, non ridere! L’ho messo sul seno, e ho fatto vedere alla piccola peste che la mamma non aveva più latte, e che di conseguenza la sisa non era più buona: ogni volta che provava ad attaccarsi glielo ripetevo, finché lei si è convinta di questo!

Ormai è passato un mese, Mia è molto più tranquilla mentre prima era sempre nervosa, sempre alla ricerca della tetta! E sono più serena anche io perché non passo più le giornate sul divano con lei attaccata!

Ne abbiamo guadagnato in qualità, il nostro tempo assieme adesso è fatto di giochi e momenti madre-figlia, e conserviamo entrambe un bel ricordo dei nostri due anni di coccole speciali.

Marta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...