Consigli di lettura per l’arrivo di un fratellino

Consigli di lettura per l'arrivo di un fratellino.JPG

La mia seconda gravidanza è arrivata a circa 2 anni e mezzo dalla prima. Una delle paure più grandi, che mi ha sempre accompagnato dal momento in cui abbiamo pensato ad un secondo figlio, è stata quella di creare degli scompensi troppo grandi agli equilibri che avevamo costruito in tre. 

Tante erano le domande che mi ronzavano in testa:  Come reagirà il piccolo di casa all’arrivo di un fratellino/sorellina? Si sentirà escluso? Si sentirà messo da parte? Penserà che mamma e papà non gli vorranno più bene come prima? Sarà geloso?

E soprattutto. .. come prepararlo al nuovo arrivo?
Quello che ci è e  venuto più spontaneo è stato quello di leggergli dei libricini!

Consigli di lettura per l'arrivo di un fratellino

La lettura è stata una passione che ci ha accompagnato fin da subito: dai primi libricini tattili alle storie vere e proprie, le letture sono state nostre compagne di gioco. Proprio per questo, utilizzando un metodo che Gabriele adorava, abbiamo pensato di fargli conoscere e capire cosa voleva dire essere un fratello maggiore. Abbiamo cercato di rispettare i suoi tempi e le sue necessità (non forzando letture che in un dato momento non aveva voglia di fare) lasciando libero spazio alla sua immaginazione. 

I libri che vi mostrerò sono stati davvero utili, ci sono stati passati da amici che avevano già passato questo momento e devo dire che ci hanno davvero reso il compito più facile e piacevole. Spero possano dare un aiuto anche a voi futuri genitori bis.

BUONA LETTURA!

“Alice e il Fratellino nel pancione” (di Giorgia Cozza, ed. Il Giardino dei Cedri)

La mamma di Alice aspetta un bimbo e Alice, che ha 5 anni,  è molto emozionata. Ogni sera Alice, durante le coccole con la mamma, saluta il fratellino raccontandogli la vita fuori dal pancione e raccontandogli cosa succederà una volta che nascerà. Il fratellino le risponde con un calcetto iniziando così quel rapporto che li legherà per sempre. Alice le racconta di mamma, di papà e di quello che faranno insieme e di come si prenderà cura di lui una volta nato. 

“Alice sorella maggiore” (di Giorgia Cozza e Maria Francesca Agnelli, ed. Il leone Verde)

Alice è diventata sorella maggiore e finalmente scopre cosa significa la quotidianità con il fratellino. Il fratellino dorme accanto a lei nella cesta mentre lei le fa un disegno e, quando lui si sveglia piangendo, Alice chiama la mamma perché forse il fratellino deve essere cambiato o vuole il latte. Alice è l’aiutante della mamma nel cambiare il pannolino,  mentre la mamma allatta lei allatta il suo canguro oppure, se la poppata dura tanto , la mamma le legge un libro o le racconta una storia. Anche al fratellino Nino piace ascoltare la sorella maggiore mentre canta le filastrocche. 

Un libro dolcissimo sul rapporto tra fratelli, con tanti esempi e spunti per il “grande” di casa.

“Uffa Bebè” (di Marie-Louise Fitzpatrick, ed. Babalibri)

Nella famiglia di Betta è arrivato un piccolino. Questo piccolo esserino non sa fare un sacco di cose: non parla, non cammina, non ha i capelli… ma piange, dorme e piange di nuovo. Uffa Bebè. Ma quando Betta prende in braccio il suo fratellino si accorge che è morbido e le sorride. E questo le basta per farle cambiare idea, in fondo è il suo fratellino!

“Una sorellina per Spotty” (di Eric Hill, Fabbri Editore)

È nata una sorellina a Spotty: è una piccola cagnolina che si chiama Susie. In questo libro con alette da sollevare, Spotty si diverte a conoscere la nuova arrivata giocando con lei. 

“Un fratellino per Sara” (di Pauline Oud, Edizioni Clavis)

La mamma di Sara aspetta un fratellino! Insieme scelgono dei vestitini di Sara quando era piccina, ora non le vanno più e Sara decide che saranno perfetti per il fratellino come i giochini che lei non usa più. Finalmente nasce Tommaso e a Sara piace essere una sorella maggiore: aiuta il papà e la mamma a cambiare il pannolino e  a fargli il bagnetto. 

Quando arrivano i nonni con un regalo per il fratellino Sara non è più tanto felice ma scopre ben presto che una bellissima sorpresa aspetta anche lei. Alla fine essere una bimba grande non è così male!

BUONA LETTURA E IN BOCCA AL LUPO! Sarà una avventura entusiasmante per tutti! 

Martina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...