Busy bag, la borsa dell’impegno salva-viaggio

Busy bag, la borsa dell’impegno salva-viaggio

Emma ha un anno e mezzo e ad oggi ha già preso 14 voli, di cui due intercontinentali di 12 ore l’uno.

Se c’è una cosa che ho imparato in questo periodo è che un volo aereo non può assolutamente prescindere da una busy bag versatile e divertente che la tenga impegnata nelle noiose situazioni di attesa. 

La busy bag, cioè la borsa dell’impegno, è quel piccolo bagaglio a mano, solitamente uno zainetto o una bustina, contenente tutto l’intrattenimento per il bimbo. 
Naturalmente la busy bag potrà andare bene in tutte quelle occasioni dove il bambino deve essere tenuto impegnato: oltre che l’aereo, per esempio, sarà utilissima al ristorante.

Qualunque sia la vostra attitudine (io, ad esempio, sono solitamente una gran disordinata), in questo frangente l’organizzazione e l’ordine dovranno regnare sovrani, come nel bagaglio a mano della mamma che, avendo il piccolo in braccio, dovrà avere tutto a portata di mano, così dovrà essere anche in quello del bimbo stesso. 

Una buona busy bag dovrà necessariamente essere poco ingombrante, quindi leggera e compatta ma nello stesso tempo completa e coinvolgente. Per creare lo zainetto perfetto dovrete considerare attentamente l’età e gli interessi del vostro bimbo. 

Ecco dunque un piccolo consiglio e i nostri “10 oggetti indispensabili” per sopravvivere anche alle tratte più lunghe e faticose:

Innanzitutto, soprattutto se vi accingete ad affrontare un lungo volo, il nostro suggerimento è quello di investire qualche euro nella scelta dei posti in prima fila. Oltre ad avere lo spazio necessario per allungare le gambe, potrete richiedere alla compagnia aerea la culla dove far riposare il bimbo (fino ad un peso di circa 10 kg).

busy bag - borsa da viaggio per bambini - aereo culla.jpg

Nella nostra busy bag noi solitamente mettiamo:

  • Peluche preferito (nel nostro caso si tratta di Erre, una piccola volpe amigurumi che accompagna Emma da quando ha 4 mesi);
  • Ciuccio e massaggia gengive;
  • Macchinina preferita;
  • Set animaletti in plastica per riprodurre i vari versi;
  • Libricino di fiabe da sfogliare;
  • Libro lavagna, gessetti, album da colorare e matite colorate;
  • Stickers attacca e stacca;
  • Piccolo puzzle o Lego duplo;
  • Un paio di piccoli giochini nuovi (fondamentale sarà infatti l’effetto sorpresa);
  • Snack, acqua e succhi di frutta

Nella borsa di papà, per le (vere) emergenze, abbiamo sempre anche il tablet sul quale abbiamo scaricato alcuni giochini (il più possibile) educativi e diverse canzoncine. Abbiamo comprato ad Emma delle cuffie da viaggio (che portiamo sempre dietro ma che, in realtà, non abbiamo ancora mai usato), qualora dovesse capitare di ascoltare la musica o vedere un video: non vogliamo rovinare il viaggio a nessuno. Divieto assoluto, quindi, anche a giochini rumorosi! A seconda dell’età del bimbo, poi, tutto diventerà un bel pretesto per giocare e imparare: i tasti sui braccioli, le posate dei pasti, la bustina di cortesia. 

Qualche passeggiata lungo i corridoi, un po’ di nanna nel marsupio ergonomico e, in men che non si dica, grazie anche alla vostra perfetta busy bag, sarete arrivati a destinazione pronti per la vacanza!

Sara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...