LA MODA MIGLIORE? LA NOSTRA IDENTITÀ

Quando ho chiesto di poter collaborare con queste fantastiche ragazze, la mia prima preferenza è stata MODA, MODA, MODA! Of course: sono bionda, 16enne dentro e assolutamente pazza per lo shopping!

La vita, però, lo sappiamo: è imprevedibile! Da un anno a questa parte, quante cose sono cambiate! Attenzione: shopping e fashion restano in assoluto le mie materie preferite, ma con un elemento in più chiamata anche CONSAPEVOLEZZA.

Per conoscere le tendenze della moda di ogni stagione, diciamocelo, basta andare in edicola e fare un pieno di Vogue e Vanity Fair (indubbiamente delle vere e proprie “bibbie” per noi fashion victim). Ma credo che questo blog, che offre a noi ragazze, donne e mamme contenuti veri, forti, autentici, debba andare oltre. Credo che serva a farci trovare la nostra strada; serve a farci capire che siamo allo stesso tempo “tutte sulla stessa barca”, tra figli, lavoro e occhiaie, tutte diverse ma speciali nella nostra unicità.

Prendete la sottoscritta: bionda, ormai MILF e completamente moda-dipendente. 
Negli anni ho comprato di tutto. Compravo addirittura lo stesso modello in colori diversi perché “non si sa mai”. Compravo perché “Beh, ha il 50% di sconto, non posso lasciarlo lì” o semplicemente perché “tanto prima o poi l’occasione per indossarlo arriva”. 

Con gli anni – stile accumulatrice seriale della peggior specie – mi sono ritrovata con armadi e armadi di cose da mettere, spesso ancora con il cartellino appeso. Ma la frase che mi ritrovavo sempre a ripetere prima di uscire era “Non ho niente da mettermi!”. 

Poi, l’anno scorso, cercando di uscire viva da un cambio stagione davvero “impegnativo” qualcosa in me è scattato (sarà stata la pila infinita di abitini H&M, Mango, Bershka che non mi permettevano di uscire dalla camera?!). Ho trovato un negozietto a Vicenza (andate a cercarlo su Instagram, si chiama “Come Nuovo”) che compra e rivende abiti di seconda mano, ed ho iniziato a ripulire il mio guardaroba. All’inizio nn è stato facile – non posso dirvi bugie, noi “shopping ossessive compulsive” siamo come i tossici – ma in questo ultimo anno sono fiera dei miei progressi. 

Ho iniziato a comprare meno, ma meglio. 

A capire cosa mi serve, e sopratutto a puntare su pezzi più duraturi e particolari (a questo proposito vi invito a seguire questa ragazza di Padova davvero talentuosa: “otravezcollection”, oppure quest’altra ragazza che crea cerchietti da paura ad un prezzo assolutamente ragionevole “evelyne_aymon”). 

Ho capito che spesso un jeans con la tee portati “come si deve” fanno più figura di un Cavalli portato senza classe. Ma sopratutto ho capito che è giusto e doveroso seguire la moda, ma sempre con equilibrio e seguendo se stesse, perché care le mie Mamas, la nostra identità è la moda più importante che ci sia!

Con affetto,
Marialaura

Marialaura
@sesemcestmoi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...