E mi sono innamorata, ma di tuo marito

E mi sono innamorata, ma di tuo marito

Oggi vorrei raccontarvi di quello che succede a una donna quando si innamora, ma non di quando si innamora di una persona “qualsiasi”, bensì quando quel qualcuno è già impegnato.

Per te è un giorno qualunque, un momento come tanti altri, e stai facendo cose banalissime; succede poi che incroci uno sguardo, a volte ti attrae fin da subito, altre volte no. Nel mio caso nessun colpo di fulmine, tuttavia il caso ha voluto che incrociassi questa persona quasi ogni giorno: dapprima uno sguardo, poi qualche parola in più, fino ad arrivare ad aiutarci a vicenda in alcune situazioni. 

Io non sapevo nulla di questa persona, tranne che iniziava a piacermi, e non a piacermi e basta, si era insinuato nei miei pensieri, diurni, notturni. Costanti. Fino a che, perfino persone intorno a noi, avevano notato qualcosa che stava nascendo e iniziavano a farci battutine sarcastiche.

Poi, SMBAAAAMM, scopro che lui è già impegnato. 
Già, il mio chiodo fisso era impegnato, e non si trattava di una storia da poco, poiché conviveva da qualche anno. 

Io? Ero giovane, molto, ed ero già stracotta. Quando sei single tutte le tue amiche o le persone che ti vogliono bene ti dicono “segui il tuo cuore”, ma che si deve fare quando il tuo cuore ti porta da una persona già impegnata?Se le stesse persone sapessero questo mi direbbero “non puoi, è già impegnato” e quindi che si fa? Si segue il cuore? Si lascia perdere?

Io, complice la mia giovane età, scelsi di seguire il mio cuore, ma a distanza di anni posso dire che essere “l’altra donna” ti porta ad oscillare tra lo stare bene e il soffrire come un cane costantemente, ad avere a volte il “meglio”, la parte più sincera di lui, e il peggio quando non puoi uscire a cena con la persona che ti rende cosi felice. Felice per modo di dire, sia chiaro, perché non era mai vera felicità.

Lui era stato chiaro: non avrebbe mai lasciato lei, eppure io ci speravo continuamente, vedevo in lui una persona totalmente diversa con me, o forse ero io che volevo vedere solo ciò che volevo.
Ho provato a chiudere più volte, ho avuto altri fidanzati ma alla fine tornavo single per poter stare con lui, perché ogni storia che vivevo, la iniziavo con l’unica ragione che non potevo stare con lui.
Chiodo schiaccia chiodo, insomma.

Nessuno era mai alla sua altezza, e nessuno riusciva a farmelo dimenticare. Finché che un giorno mi sono chiesta “staresti mai con lui sapendo tutto ciò che ha fatto alle spalle della sua fidanzata?” e lì ho capito che in realtà non c’era e non ci sarebbe mai stata nessuna storia. Trovai la forza di chiudere definitivamente.

Ora ho una famiglia, sono felice, ma spesso ripenso a quando ero “l’altra” e mi chiedo se me la merito la mia famiglia, se mi merito di essere felice; le mie domande trovano una sola risposta, che mi dice che, SI, me la merito.

L’amore non è solo un sentimento, spesso è una scelta. Si sceglie una persona sola, e io ho fatto la mia scelta di chi sono pienamente sicura.

Quando penso a quel ragazzo provo tristezza: da quello che so, lui sta ancora con la compagna di allora, e sapete che vi dico? A me non è mai sembrato sicuro sella sua scelta. Del resto ci vuole coraggio per inseguire la felicità, ma anche tanto amor proprio!

Racconti senza firma

3 risposte a "E mi sono innamorata, ma di tuo marito"

Rispondi a novecentomilaepiu Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...