Canto terapia: quando il canto educa corpo e mente

Canto terapia: quando il canto educa corpo e mente

Ciao ragazze, in questo periodo così delicato che il paese sta attraversando, vorrei poter dare un contributo al nostro modo di passare il tempo e prenderci cura di noi stesse per il nostro benessere..

Non parlo di shopping o sedute di bellezza, che diciamocelo anche quelle aiutano, vi parlo di un lavoro interiore, a costo zero, per aiutarvi a scaricare le tensioni e dar voce alla vostra anima. 

Sto parlando della CANTO TERAPIA.

Insegno canto ad adulti, bambini e sto portando avanti un percorso anche per le donne in gravidanza e post parto.
Già sappiamo bene come la musicoterapia sia usata tantissimo anche nei malati terminali e in persone con quadri clinici davvero compromessi, e quanto questa sia risultata davvero importante. La stessa cosa, se non ancor di più lo è il canto. Se le vibrazioni di un suono possono aiutare il nostro organismo a produrre endorfine, figuriamoci quando la vibrazione del suono e interna a noi, fatta dalle nostre corde. Se la palestra con la ginnastica educa il corpo, il canto educa corpo e mente.

È un’attività psicofisica che migliora l’equilibrio di una persona, non a caso si parla di “armonia”.
Se oggi il canto viene indicato come un attività adatta a persone che soffrono di depressione, attacchi di panico, e a problematiche neurologiche o psicologiche, possiamo anche pensare che possa essere utilizzato come co-terapia anche nelle malattie organiche.

Ma veniamo a noi, pensate al motivo per cui spessp sentiamo dire CANTA CHE TI PASSA…
Il canto è anima, è liberazione, è esternazione e presentazione.
Il canto é affermazione di sé, quella voce  é la tua voce, la tua anima, non esistono note stonate o sbagliate esistono le note e i suoni che il tuo corpo ha in quel momento bisogno di tirare fuori. Avevo un allievo, balbuziente, fino a quando non l’ ho toccato con mano non potevo rendermene conto.. Ebbene si, lui balbettava, non riusciva mai a finire una frase, ma su una base musicale, cantando la sua canzone preferita, andando a tempo.
Lui non ripeteva nemmeno una sillaba, come se nulla fosse; il suo problema cantando non emergeva.

Non sto qui a dilungarmi su trattati scientifici e medici su quanto lo studio del canto sia efficace in termini di benessere per curare patologie fisiche o semplicemente come aiuto nella costruzione dell’autostima, voglio solo lasciarvi con un esercizio: cantate, qualsiasi cosa, in qualunque condizione senza focalizzarvi sull’aspetto dell’esecuzione (se a parer vostro stonate o sbagliate) voglio che vi concentrate sulla respirazione sul suono e sullo stato di benessere e di pace in cui la vostra mente si ritroverà. Fatelo in questi giorni di riposo forzato, concentratevi su voi stesse e sulla vostra voce.

A volte non ci rendiamo conto che la cura ai nostri mali, o un grande aiuto, possiamo davvero trovarla dentro di noi: la nostra voce è un bene prezioso e soprattutto gratuito. 

Monica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...