Avrei voluto per te un mondo all’altezza dei tuoi sogni

Sono giorni difficili questi, pieni di paura e angoscia.Ogni mattina io e tuo padre ci svegliamo e il nostro primo pensiero è inventarci qualcosa per renderti anche questa giornata indimenticabile. Se non ci fossi stata tu, credo che l’angoscia avrebbe preso il sopravvento su questa mamma già provata e riprovata dalla vita. 

Poi ti svegli e “Che dici? Andiamo a bere il lattone?” e per un attimo dimentico tutto. L’unico mio pensiero diventa “Facciamo colazione e vediamo come va”. 

E la giornata vola.
Pitturiamo, cuciniamo, inventiamo percorsi avventura in giardino e oggi abbiamo scoperto un bosco incantato che ti fa scomparire!
Quello tra la magnolia e la camelia. Ed io divento matta a cercarti perché quel bosco ti rende davvero invisibile, ed è un casino perché mi tocca correre in tutto il giardino alla ricerca della mia principessa Coco. 

Hai imparato a fare la pipì nel vasino, così da un giorno all’altro.
Da un giorno all’altro stai crescendo e per fortuna sto vedendo tutto.
Sto vedendo ogni tuo nuovo gesto (come quello di spostarti la frangia perché ti disturba nei lavoretti in cui sei sempre impegnata), sto sentendo le tue nuove parole, tutte perfette, ma per fortuna “NAMOTO” (un attimo), lo dici ancora. 

Ti scegli i vestiti da mettere, e per tutto il giorno (perché non dormi più al pomeriggio ahimè), volteggi per casa lanciandoci addosso la tua polverina magica, fatta di risate e capriole e grida e balletti. 

Poi arriva la sera, ti addormenti tra le mie braccia, io piango in silenzio perché sei così piccola e indifesa e io cerco di fare del mio meglio per proteggerti. Ti metto a letto ma ormai ci resti poco perché vuoi dormire con mamma e papà. Perché lo senti, nonostante tutto, lo senti questo dolore. 

Ieri guardavo le nostre mani intrecciate. Tenevi la mia e quella di tuo padre e mi sono resa conto che mi faccio tanti problemi ma in realtà questo è tutto il tuo mondo. 

Qui. Con noi. 
In questo triangolo di braccia intrecciate. 
Mi addormento, domani è un altro giorno.

Fatima

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...