A CASA CON I PICCOLI, “MOVIMENTIAMOCI” INSIEME!!!

A CASA CON I PICCOLI, "MOVIMENTIAMOCI" INSIEME!!!

Stiamo attraversando un momento molto particolare e anche difficile, è importante, specie per i bambini, riuscire a ricostruire nuove routine in queste lunghe giornate di quarantena. Dieci minuti di sole davanti la finestra a metà mattina, la lettura del libro preferito subito dopo pranzo, una canzoncina per ricordarsi di lavare bene le mani… Ci sono tante piccole cose che possiamo fare per aiutarli ad restare sereni in questo frangente.

Sappiamo bene anche che i piccoli, e molto più di noi, sentono il bisogno di muoversi e di scaricare energie; se abbiamo a disposizione un cortile o un terrazzo è presto fatto, ma voglio darvi qualche spunto per alcuni giochi di movimento da poter svolgere anche in casa e perché no, insieme a tutta la famiglia, per un pochino di attività extra che non fa male a nessuno. 

Non dimentichiamo che attraverso il movimento e il gioco, il bambino scopre il mondo, entra in relazione con sé stesso e la realtà.
Inoltre acquisisce nuove abilità, impara a coordinare i gesti, a migliorare l’equilibrio e ad evitare movimenti inutili. Questo è alla base dello sviluppo di competenze successive: chi non ha un buon orientamento spaziale, per esempio, potrebbe fare più fatica a leggere e scrivere.

Di fatto, “il gioco è strettamente collegato allo sviluppo psicomotorio del bambino, lo influenza e ne è a sua volta influenzato. Negli anni si sviluppa in parallelo allo sviluppo del bambino, seguendone le tappe di maturazione”, scrive Donatella Colina, docente di terapia della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva presso l’ospedale Gaslini di Genova nel suo ultimo libro (150 giochi in movimento, Erickson).

Giocare, dunque, per i bambini è importantissimo, ecco allora ben 9 idee di gioco  per stimolare i bambini dai due anni in su (alcuni sono ispirati al libro dei 150 giochi in movimento, D. Colina, Erickson)

#1 Vai nella giusta direzione...

Scopo: affinare l’orientamento spaziale, l’attenzione e la flessibilità.

Per prima cosa  date ad alta voce una serie di indicazioni come camminare, correre piano o saltare… Improvvisamente, a sorpresa e, a ogni giro in modo più veloce, chiedete ai bimbi di cambiare senso di marcia o di fermarsi. 

Le varianti sono numerose: si può aggiungere la musica impartendo, per esempio, i comandi a ritmo o creare un piccolo percorso a ostacoli. 

#2 Come fanno i leoni

Scopo: sviluppare la coordinazione a terra e l’orientamento spaziale.

Da solo o in gruppo, l’idea è quella di invitare il bimbo a camminare, saltare, scavalcare piccoli ostacoli (per esempio scatole, cuscini) in posizione quadrupedica, come un vero leone, appunto! In sostanza, ogni azione deve essere svolta sempre a terra senza mai alzarsi.

#3 Due mani, due palline..

Scopo: sviluppare la consapevolezza dei due emilati (lato destro e sinistro del corpo).

Date al bimbo 2 palline di colori diversi, una per mano, e invitatelo a fare canestro in un cesto (o in una bacinella), davanti a lui, a circa 80 cm.

Iniziate dicendo, per esempio: “‘lancia la palla rossa” o “tira la palla blu”.
In seguito, invece di indicare il colore, nominate solo la mano con cui effettuare il lancio (“fai un tiro con la destra!”, “ora prova con la sinistra!”). 

Attenzione, l’obiettivo non è tanto centrare il cesto, ma affinare la percezione del lato destro e sinistro del corpo in modo divertente.
Quindi, valorizzate ogni tiro con la mano “giusta”.

#4 Come cavalli, un percorso a ostacoli.

Scopo: affinare l’imitazione, la coordinazione e il ritmo

Con un po’ di fantasia, questa attività si può proporre ovunque.
Il primo passo è organizzare un semplice percorso a ostacoli con quanto è a disposizione. 

A casa, per esempio, bastano cuscini, scatole, nastro adesivo per tracciare righe o cerchi per terra. All’esterno, al parco o in spiaggia, ci si può servire di sassi, legnetti o conchiglie per ‘costruire’ il tracciato.

In questa fascia d’età, è importante mostrare le cose, non spiegarle: quindi, fingete di essere un cavallo e coinvolgete tutti a seguirvi lungo il percorso! Intanto, chiedete di andare al passo, al trotto, al galoppo e saltare gli ostacoli. Dopo alcuni giri, è possibile assegnare anche un punteggio per ogni azione ‘giusta’.

#5 Puzzle speciale con facce, braccia, gambe...

Scopo: aumentare la consapevolezza corporea e la capacità di rappresentare il corpo con la mente.

Ideale per un pomeriggio piovoso o una ‘pausa calma’, questa simpatica attività è adatta per un bimbo solo o un gruppo (sui 2 anni e mezzo).

Procuratevi una decina di immagini, piuttosto grandi, del viso umano, di personaggi dei cartoni o animali (basta cercarle online o su riviste).
Poi tagliate ogni figura in due o più pezzi (ovviamente, più sono i pezzi, maggiore è la difficoltà!) e distribuitele, a caso, per terra.
A questo punto, invitate a  ricomporre le immagini, chiedendo di nominare le parti del volto o del corpo delle figure che mettono insieme. E’ anche possibile trasformare il gioco in una gara: vince chi riesce a formare più figure!l

#6 Che faccia! Scoprire le emozioni.

Scopo: sviluppare la consapevolezza delle emozioni e delle mimica ad essa legate.

Divertente e perfetta anche per un viaggio in auto, questa attività aiuta ogni bimbo (dai 2 anni e mezzo) a capire le sue emozioni attraverso il corpo e la mimica.

Preparate una decina di carte con facce raffiguranti espressioni diverse (riso, pianto, stupore…). Per realizzarle, basta cercare disegni o immagini online e poi attaccarle su un cartoncino.

Una buona idea è anche usare le foto di familiari e del bimbo stesso, a patto che le espressioni siano ben chiare. Mostrate una scheda al bimbo e invitatelo a mimare l’espressione che vede chiedendo poi di dire, secondo lui, cosa esprime. Una possibile variante è far vedere una carta, mimarla voi e domandargli di quale emozione si tratta.

#7 Lancio dell'anello

Scopo: affinare la conoscenza e l’uso del lato destro e sinistro del corpo.

Ecco un’idea semplice, veloce e divertente per “allenare” il senso della lateralità del corpo (ovvero la consapevolezza del lato destro e sinistro), da soli o in compagnia. È sufficiente procurarsi il classico piatto di cartone delle torte e tagliarlo all’interno in modo da ottenere un anello rigido.

Capovolgete una seggiolina e invitate il bimbo a lanciare l’anello intorno a una gamba della sedia, utilizzando prima la mano destra e poi quella sinistra.

#8 Super calciatore!

Scopo: sviluppare la conoscenza dello schema corporeo e favorire coordinazione e attenzione.

Basta una semplice palla per aiutare il bambino a sviluppare la conoscenza dello schema corporeo (ovvero la rappresentazione interiore del suo corpo) in modo divertente.

Il gioco consiste nello spingere la palla con alcune parti precise del corpo senza sbagliare. In modo un po’ plateale, invitate il bimbo a spostare la palla con:

  • la testa
  • la spalla
  • il ginocchio
  • il piede
  • la mano
  • il mento
  • l’orecchio
  • una coscia
  • un tallone
  • un gomito
  • un polso
#9 Scarpa destra, scarpa sinistra...

Scopo: favorire la consapevolezza del lato destro e sinistro del corpo e migliorare l’orientamento nello spazio.

Ecco un’idea buffa e semplicissima per divertire il bimbo e aiutarlo a sviluppare il senso della lateralità del corpo (destra e sinistra) in qualsiasi momento della giornata. 

Chiedete di indossare solo la scarpa destra e poi date indicazioni diverse – tipo camminare piano, correre, saltare – in giro per tutta la casa. Ripetete l’operazione solo con la scarpa sinistra.

Se il bimbo ha superato i 2 anni, potete rendere l’attività più difficile ordinado, di fare 3 saltelli, per esempio, con il piede destro (quello che indossa la scarpa), 4 passetti, un passo lunghissimo…

A CASA CON I PICCOLI, "MOVIMENTIAMOCI" INSIEME!!!
happy family mother father and child daughter dancing at home

Spero che in questi giorni così strani queste attività vi aiutino a divertirvi insieme ai vostri bimbi e a rendere il tempo insieme di qualità.

Un abbraccio,
Martina 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.