Il MULTIPOTENZIALE che c’è in te

il MULTIPOTENZIALE CHE C’è in te

“Ti è mai stato chiesto “cosa vorresti fare da grande?”
E ti è mai stato chiesto in un’età in cui teoricamente avresti già dovuto essere grande?

Se ti è capitato di sentirti come se non avessi ancora trovato la tua vocazione nel mondo del lavoro, converrai con me in queste “due scuole di pensiero”:

  1. Le tue esperienze lavorative passate (magari diverse, sicuramente utili), possano essere state fallimentari o per lo meno non propedeutiche a farti crescere in un ruolo specifico e progredire con il mercato.  Risultato?
    Il tuo lavoro non combacia mai con la persona che sei e per diversi motivi (sociali, culturali, personali..) non riesci a crescere assieme al tuo ruolo, risultando quindi immobilizzato.
  2. La seconda possibilità, appurato il fatto che non può essere sempre e solo tutto un fallimento, è più ottimistica ma forse anche più attuale: sei un MULTIPOTENZIALE.

Una mia cara amica, Veronica Nappi, in tempi non sospetti, raccontava su “Glamour” la sua storia di Job Hopper e le sue metamorfosi lavorative.
Il suo motto, che è un po’ quello di tutti i Job Hopper è: “hai imparato un lavoro? Bene, è arrivato il momento di riattivarsi, ricominciare e impararne un altro”. L’identikit è quello di una persona curiosa, che coltiva molte passioni e che è altamente adattabile. 

Emilie Wapnick ha iniziato a parlarne nel 2015 in un “Ted Talk” (guarda il video) , ricordando come durante il Rinascimento era ritenuto “ideale” il fatto di essere portato per molte discipline.

Allora perché una persona che può rispecchiare rapidamente (quasi) qualsiasi figura sia necessaria in quel momento può non essere sempre valutata come una risorsa perchè non ha una vocazione univoca?

Probabilmente, in alcuni casi, la società potrebbe scambiare una mente aperta con una personalità indecisa e discontinua, ma proprio in relazione ai tempi ignoti che verranno e alle imprevedibili possibilità lavorative che si svilupperanno questo è uno di quei cliché che potrebbero decadere.
Chiunque abbia scoperto di essere un MULTIPOTENZIALE (anche negli ultimi cinque minuti !!), sa che sviluppare competenze sempre nuove e formarsi in vari settori è un valore aggiunto per poter creare squadre di lavoro efficienti ed affiancarsi agli specialisti del mestiere.

È proprio quella parte diversa, più innovativa e più creativa che cresce dentro di noi che può essere la spinta per mettere in discussione ogni giorno quello che siamo e che vogliamo essere. Ognuno di noi sogna di trovare il proprio posto nel quadro della propria Vita; forse un MULTIPOTENZIALE avrà semplicemente più postazioni in quel quadro.

Un abbraccio,
Lucia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.