Come mi organizzo in cucina

Come mi organizzo in cucina

Da quest’anno ho deciso di fare un menù settimanale e devo ammettere che è di grande aiuto sia per quando non hai tempo neanche di pensare a cosa cucinare sia per risparmiare con la spesa. Mi ero ritrovata ad andare a fare la spesa un giorno sì e uno no semplicemente perchè non avendo idea cosa cucinare non sapevo cosa comprare. Inoltre impedisce anche di comprare ragionando con lo stomaco. Regole di base per la pianificazione di un menu è ridurre al minimo zuccheri e il sale.

Un’ottima abitudine utile anche per ingannare gli stomaci famelici è cominciare il pasto con una porzione di verdura cruda.
Mentre scaldate o completate la portata principale gli altri membri della famiglia possono addentare qualche pezzetto di carota, finocchio, sedano o peperone. Pelare e lavare qualche carota è un’operazione estremamente veloce e che può essere fatta al momento. Anche un piatto di insalata va bene.

Non dimenticate che le verdure devono essere sempre presenti. Sono un MUST, punto.
Se i bambini o i ragazzi non le mangiano non mollate, insistete, perché ci sono sicuramente almeno tre verdure che mangiano volentieri (provate a variare consistenze, preparazione e condimenti).

Passiamo al gran finale, il dolce. La sera è meglio evitare di mangiare dolci. Se i ragazzi li richiedono e sono affamati una buona alternativa è la frutta cotta. Mi raccomando però, alla domanda «mamma cosa c’è per dolce?» Non rispondete «mela cotta!» ma «Sorpresa!».
Sbucciate la frutta e cuocetela al microonde con poca acqua. Aggiungete spezie a piacere: cannella, vaniglia, anice stellato, chiodi di garofano. Potete completarla con un pochino di cioccolato fuso e ogni tanto una pallina di gelato o arricchirla anche con amaretti sbriciolati o uvetta o frutta secca.

Infine un trucco per risparmiare tempo: mentre cenate cuocete la verdura o i legumi per il giorno dopo.
Sarà sufficiente quindi aggiungere poi al momento il cereale gradito: pasta di semola, orzo, farro. Oppure semplicemente frullare il tutto per un passato. E mezza cena per il giorno dopo è già pronta.

Macronutrienti:

  • Carboidrati: nel mio menù la pasta e il pane sono contemplati tutti i giorni, sempre rigorosamente integrale.
    A pranzo quindi prevedo pasta (con sugo, ricotta, parmigiano, verdure), alterno con riso o pasta di riso e cous cous (integrale). Sporadicamente dedico una giornata no carb e sostituisco la pasta normale con pasta speciale (ai legumi: ceci, piselli, lenticchie).
  • Proteine: le consumo quasi solo la sera.
    Come dico sempre mi piace alternare la fonte proteica quindi divido la settimana in: 1 giorno carne rossa, 2 giorni carne bianca, 2 giorni pesce, 1 giorno uova/ frittata, 1 giorno legumi. I legumi li inserisco spesso anche nelle altre giornate come contorno.
  • Grassi: tra gli alimenti che consumo tutti i giorni, sparsi nella giornata, ci sono i grassi buoni (ovviamente).
    Alcuni di questi sono: pesce (salmone, sardine, sgombro, aringa, trota di lago e il tonno); Avocado faccio spesso la maionese come accompagnamento; Semi (semi di zucca, semi di girasole e semi di sesamo) che uso nella colazione e come panatura per pesce o carne; Noci o nocciole ottimi spuntini; Olio d’oliva con cui condisco tutto a crudo.

Lista della spesa:

Dedicare una mezz’oretta alla pianificazione del menù settimanale permette di acquistare in modo più saggio, evitare l’acquisto di piatti pronti poco sani, e di ragionare sulla frutta e verdura di stagione (scaricatevi una lista mese per mese da internet). Avere le idee chiare e fare un piano (da seguire non per forza alla lettera) per tutta la settimana vi permetterà di sfamare la famiglia in modo corretto, di risparmiare tempo e anche denaro.

Pianificato il menù, passate alla lista della spesa e comprare solo ciò che avete pianificato.
Un consiglio per l’acquisto delle verdure: per i primi giorni della settimana utilizzate verdure fresche, e poi eventualmente passare a quelle surgelate. Nella lista della spesa oltre a quanto previsto nel menù settimanale non fate mai mancare qualche finocchio e qualche carota. 

Come mi organizzo in cucina

A presto Mamas,
Ramona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.