In bici con la mamma!

In bici con la mamma!

Da sportiva compulsiva a mamma è un attimo.
Pratico sport da quando sono bambina e quando Maddalena è entrata in famiglia ci siamo chiesti subito come avremo potuto coinvolgerla nelle nostre uscite.

Volevamo cercare, per quanto possibile, di mantenere lo stile di vita che avevamo prima di diventare genitori.
La corsetta o il giretto in bici facevano parte della mia routine quotidiana.
Il weekend e le vacanze erano dedicate a lunghe pedalate in coppia.
Prima di catapultarmi nel magico mondo di latte e pannolini sono sempre stata praticante del credo “se vuoi puoi”.
Poi sono arrivate le notti in bianco, tantissime notti in bianco, mesi e mesi di notti in bianco.
Vita messa sottosopra de un esserino minuscolo con tanta energia e poca voglia di dormire.
Ammetto che nei primi mesi post parto il mio credo ha iniziato a vacillare, complice la stanchezza e le poche ore di sonno.
L’essere mamma, in tutte le sue magnifiche sfaccettature, ci fa pretendere così tanto da noi stesse fino a dimenticarci siamo anche oltre altre cose.
Nel mio caso lo sport mi fa stare bene, mi ricarica e mi mette di buon umore.
Con l’arrivo di un neonato in famiglia improvvisamente il ritmo della nostra vita è scandito dalle esigenze del nuovo arrivato.
Ognuno con i propri gusti.
Maddalena odiava vedermi fare allenamento in casa ma ha sempre amato le lunghe camminate in fascia e i giri in bici.
Potrebbe essere che al contrario vostro figlio lo detesti.
Oggi voglio raccontarvi la nostra esperienza.

È possibile andare in bicicletta con un neonato?

Si, con le giuste accortezze.

Le nostre abitudini e la nostra cultura sono molto lontane dal pensare di poter trasportare dei bambini in bici.
Per molte mamme potrebbe esser vista come un’attività rischiosa.
Invece potrebbe essere un’ottima soluzione per fare attività fisica coinvolgendo il vostro bambino che, se siete fortunate, si farà delle lunghe dormite.

Ma come possiamo trasportare i nostri cuccioli nei primi mesi di vita?

Noi abbiamo optato per un Bike trailer con un apposito riduttore adatto da 0 a 10 mesi (o 10kg).
Questo accessorio è fondamentale per attutire i colpi e “cullarlo” durante il percorso.

Allora, come si può pianificare un un’uscita con il proprio bambino?

  • ORGANIZZAZIONE

In questo noi non possiamo impartire insegnamenti.
Siamo due disorganizzati per natura ma dopo le prime gite abbiamo imparato che senza un minimo di organizzazione anche la più breve delle gita può trasformarsi in un trasloco. Ecco perché preferiamo giri partendo direttamente da casa; preparare la macchina con bici, seggiolino e carrellino potrebbe richiedere moltissimo tempo.

  • PERCORSO

Innanzi la scelta del percorso è fondamentale, noi, abitando in montagna abbiamo optato per un carrellino che potesse percorrere strade sterrate. È preferibile scegliere percorsi sicuri e lontani dal traffico.

  • TAPPE

Generalmente se l’intento è quello di fare un allenamento di un paio di ore non è necessario fare tappe o portare molte cose per il bambino. (i carichi speciali li facciamo portare da papà). Nel caso di uscite più lunghe bisogna prepararsi a fare più tappe.
Noi non siamo mai riuscite a pianificarle. Tutti fermi al primo segnale di allarme!

  • PAPPA 

Fino ai 6 mesi non abbiamo avuto bisogno di nulla e le nostre uscite non superavano mai le due ore.
Dopo la quarantena Maddalena ha deciso di diventare autonoma, schifando cucchiaino e qualsiasi tipo di aiuto. 
Per le gite  dove prevediamo di fermarci per il pranzo, ci siamo attrezzati con un comodissimo seggiolino portatile così da poter lanciare cibo anche alle marmotte durante le uscite in alta montagna.

  • CAMBIO

La nostra regola è : un cambio sempre a bordo, più uno per ogni pasto in programma.
Porto sempre con noi anche tre pannolini e una mussola.

  • GIOCHI

Ad ogni kg di Maddalena corrisponde un kg di gioco, è la regola.
L’obiettivo è anche quello di tenerci in forma no?!

In bici con la mamma!

Dopo questi mesi in cui siamo stati costretti a cambiare un pochino le nostre abitudini e con l’arrivo della bella stagione credo che qualsiasi attività all’aria aperta sia l’ideale, non solo per i nostri bimbi ma anche per noi mamme.
Consiglio a tutte di trovare il tempo di coinvolgere i vostri bimbi in qualcosa che vi appassioni.
Ne trarrà beneficio tutta la famiglia:

Genitori felici= Bimbi felici, e viceversa 🙂

Un abbraccio,
Valentina

Valentina - @about.vali
Valentina
@aboutvali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.