Giornata Mondiale della Montagna

Giornata Mondiale della Montagna

“Due voci possenti ha il mondo: la voce del mare e la voce della montagna.”

Questo diceva il poeta romantico Wordsworth e aveva proprio ragione.
Sarà che le mie origini sono “montagnine” e che per me la montagna ha sempre  significato rifugio e forza, ma andare in montagna è davvero un’esperienza rigenerante. Inoltre, da quando sono mamma, ho imparato ad apprezzarla ancora di più perché offre emozioni meravigliose ai piccoli.

Andandoci insieme ai nostri bimbi si uniscono sport, divertimento e avventura. In un mondo che corre, pieno di rumori e voci, la montagna offre invece il silenzio e il raccoglimento di cui si ha davvero bisogno. Basta andare in un bosco, fare una bella passeggiata lungo un sentiero e si ritrova la pace perduta; se invece ci si impegna e si vuole fare una bella scarpinata e raggiungere le vette più alte, allora l’ avventura diventa ancora più coinvolgente.

Il nostro paese offre zone di montagna mozzafiato, dove la natura ci regala spettacoli unici (di alcune destinazioni se siete lombarde ne parlo anche nel mio blog mammaingamba.it)  e che meritano di venire esplorati e visitati. 

Ovviamente è bene partire con le idee chiare: una gita in famiglia o un’arrampicata impegnativa?
In base al nostro obiettivo e anche alla nostra preparazione fisica si possono vivere esperienze meravigliose. In ogni caso, attenzione ad essere ben attrezzate: abbigliamento e calzature devono essere di qualità e non dimenticatevi di prendere qualcosa di pesante.
Per i bambini  meglio più di un cambio, visto che gli imprevisti  possono essere parecchi e potrebbero richiedere più cambi.

Noi solitamente esploriamo le montagne delle nostre zone e ci siamo sempre divertiti moltissimo, osservando la natura e gli animali che popolano queste zone. Andiamo in compagnia, ogni tanto se non conosco la zona mi informo sui percorsi guidati disponibili o comunque recupero le informazioni in internet per essere sicura del percorso.

Ovviamente stare in mezzo alla natura sviluppa anche un senso di responsabilità verso l’ambiente che è bene imparare fin da piccoli. Noi portiamo sempre l’occorrente per un bel picnic, portando i rifiuti a casa o gettandoli nelle zone apposite. Fortunatamente, stanno prendendo piede molte fattorie didattiche immerse nel verde in cui i bambini possono  toccare e vedere da vicino gli animali della montagna, curare un orto o svolgere attività creative nei laboratori proposti. Portare i bambini in montagna vi regalerà un’esperienza indimenticabile, sicuramente vi chiederanno di tornare! 

Purtroppo le restrizioni dovute al Covid ci hanno impedito di fare quelle numerose escursioni che abbiamo sempre fatto in autunno, la stagione in cui secondo me i colori e i profumi della montagna sono insuperabili, ma non vediamo l’ora di poter rimettere i nostri scarponi e riprendere ad esplorare  queste zone magiche.

Esther

Esther- @esther.esse
Esther
@esther.esse

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.