DAD, DDI, LEAD, compiti…come sopravvivere?

Sembrano sigle di programmi informatici ed invece sono sigle conosciute da tutti i genitori del mondo già da Marzo 2020.

Di cosa sto parlando?
Dell’incubo (chi ha figli in età scolastica mi capirà) che ha investito i genitori da Marzo 2020, che credevamo di aver superato e nel quale, invece, pare stiamo ricadendo in pieno.

DAD sta per didattica a distanza, DDI per didattica digitale integrata, LEAD per legami educativi a distanza…penso poco importi della traduzione delle sigle, ma tanto interessi il capire:

e noi genitori, cosa possiamo fare?

Sicuramente non è facile avere uno (o più) bambini a casa a far lezione davanti al PC, magari mentre si è in smart working e contemporaneamente ci sono problemi di connessione.
La calma è, però, la virtù dei forti dunque…calma e sangue freddo!
All’interno del mio gruppo per genitori (https://www.facebook.com/groups/476973046549918/) ho inserito il corso gratuito ABC compiti che sicuramente può aiutarvi nel gestire non solo l’eventuale didattica a distanza ma anche il momento quotidiano dei compiti.
Voglio però fornirvi 3 consigli generici da tenere in considerazione, degli spunti di riflessione per essere facilitati nella gestione di questi momenti.

  1. Dove fanno i compiti i bambini?
    Non serve per forza uno studio, una cameretta con scrivania o un tavolo apposito. È importante però che nel momento dei compiti ci sia uno spazio preciso…va benissimo anche la tavola del pranzo che però deve essere adibita ai compiti. Potreste mai lavorare in un tavolo con sopra tovaglia e briciole?
  2. Quando fanno i compiti i bambini?
    È fondamentale stabilire un tempo preciso. Mi spiego meglio: ogni essere umano tende (ovviamente) a fare ciò che gli piace per più tempo possibile. È normale dunque un bambino preferisca giocare piuttosto che fare i compiti. Se il bambino non ha un orario preciso, tenderà inevitabilmente a farli il più velocemente possibile oppure a chiedere “ma quando posso giocare?”. Voi, se a lavoro non aveste orari, lavorereste nello stesso modo e per lo stesso tempo? Oppure, quando avete altri impegni, tralascereste?
  3. Cosa fa la famiglia quando il bimbo fa i compiti?
    È fondamentale dare importanza al momento dei compiti ed eliminare le distrazioni nel tempo definito per i compiti. Potreste mai lavorare in discoteca? Oppure con un tavolo pieno di cocktail? Oppure con i vostri bimbi che litigano urlando tra loro?

Altro aspetto importante per sopravvivere è sicuramente puntare all’autonomia del bambino ma questo è un altro discorso che merita un nuovo articolo!

A presto Mamas,
Chiara

Chiara
@_chiarabizzotto_

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.