Differenza tra prodromi e contrazioni vere: come riconoscerle?

Differenza tra prodromi e contrazioni vere: come riconoscerle?

Nel caso in cui non l’aveste ancora notato, la nostra Dott.ssa Chiocciola è in dolce attesa per la seconda volta! Oggi ci scrive con il camice bianco, e ci parlerà di un argomento che presto la toccherà molto da vicino: LE CONTRAZIONI. Come distinguerle? Come gestirle? Come non farsi prendere dal panico? Un bel respiro e ... buona lettura future mamme!

I TERRIBILI DUE (ANNI) IN VIAGGIO: ECCO COME HO DECISO DI AFFRONTARLI.

I TERRIBILI DUE (ANNI) IN VIAGGIO: ECCO COME  HO DECISO DI AFFRONTARLI.

Quando si diventa genitori si scopre che l'età compresa tra i dodici e ventiquattro mesi, è considerata la fase dei "terribili due". Con il primo figlio, essendo tutto una scoperta e una novità, questo periodo è sconvolgente perchè il bambino da un momento all'altro inizia a camminare, ad esplorare, a correre molti pericoli e ad [...]

QUANDO HO RITROVATO IL MIO TEMPO

QUANDO HO RITROVATO IL MIO TEMPO

“Beh, cosa ti aspettavi? Hai un figlio adesso!”, come se pretendere qualche ora per se stessa si traducesse nell’essere una cattiva madre incapace di capire che la vera gioia era la creatura che aveva concepito. Queste le parole di Giulia, una mamma che come tante si è ritrovata a vivere talmente in simbiosi con la sua creatura che ha un po’ perso se stessa. Per voi cosa significa essere una buona madre? È sottile la linea che divide il nostro sentire di donne e madri dal giudizio altrui, però in mezzo c’è uno specchio con il nostro riflesso, ed è nostro dovere amare quel riflesso li.

IO & McDonald’s

IO & McDonald’s

Tutto inizia con un: “ Sono una mamma di 29 anni e lavoro da McDonald’s. Quando dico questo ho, solitamente, due tipi di reazione: - Wow! Ma quindi puoi mangiarti i panini gratis?!? (di solito sono i più giovani a reagire cosi) - Ah caspita, ma non hai trovato proprio nient’altro?” Un racconto che ci ha piacevolmente sorprese: parole che trasmettono lo spirito di adattamento, la voglia di mettersi in gioco senza lamentarsi e la gratitudine che attrae nuove sfide e soddisfazioni. Buona lettura!

VIAGGIARE IN FAMIGLIA È UN LUSSO SOLO PER POCHI?

VIAGGIARE IN FAMIGLIA È UN LUSSO SOLO PER POCHI?

Reduci da un viaggio che si può definire quasi un impresa epica, i nostri giramondo Veronesi ci spiegano come fare per unire finanze e viaggi! “Viaggiare, viaggiare, viaggiare. Sì, ma viaggiare costa e se decidete di farlo in famiglia risulta effettivamente più caro di quanto si pensi!” scrive giustamente Chiara! “ ... ma ho iniziato ad adottare qualsiasi forma di risparmio possibile per non togliere alla famiglia la gioia di poter condividere del tempo di qualità in vacanza insieme”. Che ne dite di prendere spunto? Infondo Voltaire diceva: “È ben difficile, in geografia come in morale, capire il mondo senza uscire di casa propria.”