E se nasce prima?

E se nasce prima?

"Lorenzo nasce alle ore 21.04 del 20 dicembre 2016. Pesa 1800gr ed è lungo 40 cm. Me lo appoggiano un istante all’angolo del collo. Lo bacio. Lo annuso. Quasi lo aspiro. Poi lo portano via. Un dolore mi squarcia il petto. Inizio a piangere." Whatmamadidnext per la Giornata Mondiale della Prematurità con un articolo che vi preghiamo di leggere, perché vi riempirà di amore, di umanità, di empatia, e si, grazie ad Irene vi farà anche sorridere. La pelle d'oca è compresa nella lettura.

Il mal di mamma

Il mal di mamma

"Per anni ho sentito mia madre dire che avrebbe fatto anche dieci figli se non fosse stato per un piccolo particolare: soffriva di nausea gravidica" Mamma, che nausea! C'è chi ne soffre solo per qualche mese, chi se la porta fino alla fine della gestazione, e chi ne resta incolume, ma una cosa è certa: la nausea gravidica è l'incubo di chi l'ha provata almeno una volta nella vita! E tra chi si barcamena tra divano e wc, tra chi cerca rimedi miracolosi per tenerla lontana, c'è Benedetta che ci riporta alla realtà ricordandoci una sacrosanta verità, non così scontata: PASSERA'. Le nausee avranno fine prima o poi, e quando avrete tra le braccia la vostra creatura, quelle mattine a schivare odori e immagini di cibo, saranno solo un ricordo tra tanti!

COME SOPRAVVIVERE ALLE LUNGHE GIORNATE INVERNALI CON UN NEONATO

COME SOPRAVVIVERE ALLE LUNGHE GIORNATE INVERNALI CON UN NEONATO

Come ingannare il tempo nelle lunghe giornate d’inverno con dei neonati in casa? Poter stare all’aria aperta è sempre la cosa migliore con dei bimbi piccoli, ma spesso il meteo non lo permette. Per questo grazie a Valentina abbiamo pubblicato per voi una lista di attività adatte a neonati! Attività stimolanti per i bambini, ma funzionali anche per le mamme che spesso non sanno più come intrattenere i più piccoli. Quindi, se fuori piove ... niente paura!

Li hai allattati tu?

Li hai allattati tu?

Reduci dalla settimana mondiale sull’allattamento al seno, ecco per noi l’esperienza di una mamma che ha provato con tutte le sue forze la strada più naturale possibile, ma non c’è riuscita. Si è colpevolizzata, ha sofferto, è stata vittima un po’ del giudizio, ma poi ha capito che quando una mamma fa tutto il possibile per i propri figli, non sbaglia mai. Del resto Mamas, la vita è così piena di sfumature, perché concentrarsi solo sul bianco e nero? E alla domanda: “Li hai allattati tu i tuoi figli?” lei risponde orgogliosa che SI, li ha allattati lei, ma con il biberon!