Amati sempre.

Amati sempre.

Mi fermo spesso ad osservarti mentre ti guardi allo specchio.Mi piace vederti sorridere mentre sperimenti le smorfie più buffe, provi a truccarti insieme a me o balli “Let it go” come Elsa. Quando crescerai probabilmente ti soffermerai spesso ad osservare la tua immagine riflessa. Ammirerai un bel vestito che metterà in risalto i tuoi bellissimi occhi [...]

La gravidanza dei papà

La gravidanza dei papà

“Spesso, per noi donne, puo’ esser difficile capire lo stato d’animo del nostro partner durante l’attesa: noi ci sentiamo mamme fin dal primo istante, fin da quando appare quella sottile linea nel test, ma dobbiamo comprendere che per i futuri papà è tutto diverso!” La gravidanza vista dalla parte dei papà: ce ne parla oggi @martipsicomamma che mette assieme le sue competenze di psicologa perinatale unite a quelle di mamma e moglie. Buona lettura!

Vi sussurro all’orecchio

Vi sussurro all’orecchio

Quando mettiamo a letto i nostri piccoli, facciamo sempre dei bilanci noi mamme. Ci premiamo, ci puniamo. Ci diamo una pacca sulle spalle o ci schiaffeggiamo. Queste bellissime parole che Ylenia dedica ai suoi bambini, noi le dedichiamo a tutte voi che in questi duri mesi avete fatto del vostro meglio per tenere alto il morale, per non far preoccupare troppi quegli occhietti che sbucano fuori da mascherine invadenti e colorate. Questo virus ci ha tolto tanto, ma ci ha dato anche la consapevolezza che ci si deve aggrappare alle piccole cose per trovare il buono, e perché no ... anche a credere nella magia!

Svezzamento in piena fiducia

Svezzamento in piena fiducia

Quanto amiamo il modo di raccontarsi e di raccontare di Annarita. Oggi parliamo di svezzamento, ma senza entrare nel tecnico. Non abbiamo un esperto di settore, ma una mamma che non vuole insegnare altro che aver fiducia. Fiducia nel proprio ruolo, fiducia nel proprio bambino, a discapito di consigli, linee guida e pregiudizi. Istinto e fiducia, due ingredienti perfetti per crescere i propri figli!

Dio è sordo!

Dio è sordo!

Quando ci arrivano i vostri articoli, per noi e’ come leggere dentro le vite di ognuna di voi. Alcuni sono frivoli, alcuni allietano con leggerezza le nostre giornate, alcuni ci danno spunti nuovi. Poi ci sono quelli che ci fanno sorridere. E poi succede che ci commuoviamo. Niente, care lettrici: qui non c’è commozione, qui sono sgorgate lacrime. GIORNATA MONDIALE DELLE PERSONE CON DISABILITÀ: Silvia la disabilità la conosce molto bene. E visto che chi sta in alto sembra non ascoltare, leggiamola, accogliamola e ascoltiamola almeno noi! Se lo merita.

Un massaggio come coccola

Un massaggio come coccola

Con un tocco di dolcezza ci addentriamo tra le parole di @isykiknic, che ci parla di massaggio infantile: praticarlo per lavoro è sempre un piacere, ma come farlo entrare nella routine casalinga? Dare l’esempio è sempre un’ottima idea, e se è vero che chi semina raccoglie... magari nel Vostro cammino riceverete in cambio una buona dose di tocchi gentili! “Il corpo umano non a caso è chiamato strumento, il massaggiatore è un artista. Messi assieme, danno origine alla musica dei sensi. Dario Montorfano

Solo una mamma

Solo una mamma

"Ma che pensi di fare?" "Non hai ambizioni?' "Non vuoi ricominciare a vivere?" "Ma solo la mamma?" Se anche voi non fate altro che rispondere a queste domande e vi sentite colpite nel vivo, questo pezzo fa per voi! Mamma Ylenia affronta un tema davvero controverso: esistono le mamme lavoratrici, e poi ci sono le “SEMPLICI MAMME”, di cui nessuno parla attribuendo loro valore. Avete mai pensato che dietro ad una mamma che non lavora possa esserci una scelta ben ponderata, e che non necessariamente ci sia una condizione di insoddisfazione? Siamo curiose di sapere che ne pensate!