“DATEMI TEMPO”: IL LENTO SVILUPPO DI MOVIMENTO E LINGUAGGIO

“DATEMI TEMPO”: IL LENTO SVILUPPO DI MOVIMENTO E LINGUAGGIO

"Da educatrice ho imparato a capire che ogni bambino ha i suoi sacrosantissimi tempi! Ognuno conquista la posizione eretta e inizia a parlare secondo tempi propri e modalità soggettive: a noi adulti spetta solo il compito di facilitare lo sviluppo naturale di queste competenze, senza forzature o imposizioni." Un articolo per mamme in attesa e neo mamme alle prese con dubbi, insicurezze e consigli non richiesti: Martina non poteva trovare parole migliori per spiegare il tema dello sviluppo del linguaggio e del movimento nel bambino! "Non possiamo creare osservatori dicendo ai bamnini "Osservate!", ma dando loro il potere e i mezzi per tale osservazione, e questi mezzi vengono acquistati attraverso l'educazione dei sensi". Maria Montessori

L’ORA DELLA NANNA: Manuale d’istruzioni

L’ORA DELLA NANNA: Manuale d’istruzioni

Francesca ci ha dato dei consigli in base alla sua esperienza, ma le scuole di pensiero circa questo tema sono davvero tante e molto diverse tra loro. Cosleeping o no? Da subito nel suo lettino? Come conciliare il tutto con l'allattamento? Ci piacerebbe avere anche il vostro parere in base al vostro vissuto e a tal proposito lanciamo l'hashtag #lanostrananna Commentate e diteci la vostra!

BRUNCH CON ELENA

BRUNCH CON ELENA

Una giovane dietista e un brunch: l’accoppiata perfetta per parlare di come “l’alimentazione sia parte integrante nella vita di tutti e quanto incida su innumerevoli aspetti della nostra persona” Quando? Il 16 febbraio dalle 10.30 alle 12.30 Dove? Presso “Bonito Cafè”, in via Nazionale 173 a Belvedere di Tezze sul Brenta! Mamme della zona, non mancate!

Lo sviluppo psicomotorio da 0 a 3 anni: quali sono gli stimoli giusti per sostenerlo?

Lo sviluppo psicomotorio da 0 a 3 anni:  quali sono gli stimoli giusti per sostenerlo?

Sviluppo psicomotorio: Cos’è? Come possiamo, noi genitori, stimolarlo nel modo giusto?   Eccovi una serie di attività da proporre al vostro bambino in base alla propria età, avendo come punto fermo la presenza del genitore quale figura di riferimento con cui condividere le nuove esperienze.   Questo articolo è stato scritto per noi di @whatmamadidnext da Sara Ginocchi, Terapista della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva, che ringraziamo per il prezioso contributo. Se avete domande in merito e/o osservazioni, scriveteci nei commenti e provvederemo a rispondervi con l’aiuto della nostra esperta!