La scelta del pre e del dopo scuola: una scelta obbligata non un vezzo delle mamme

La scelta del pre e del dopo scuola: una scelta obbligata non un vezzo delle mamme

È successo di nuovo. A settembre di quest’anno. E da quando sono mamma è la quarta volta che accade. Che cosa? Che mi senta giudicata perché faccio fare il pre-scuola ed il dopo scuola ai miei figli. Piccola premessa: vivo a Milano, lavoro full time (ed ho la fortuna di non avere un orario rigido in [...]

La vita inizia a quarant’anni… più uno

La vita inizia a quarant’anni… più uno

Chi è Paola? Per noi una new entry principalmente, e questo è il suo primo articolo per noi! Ma Paola è molto altro, ad esempio una manager ai fornelli che ha preso in mano le sue passioni, le ha messe sul piatto condite da un pizzico di ambizione, e adesso se le sta gustando! Che dire? Possa questo suo primo articolo essere il primo di molti altri, ma soprattutto possa Paola essere d’ispirazione per tutte quelle che hanno paura di reinventarsi e di seguire le proprie aspirazioni! A fine articolo, una ricettina in “omaggio”.

Li hai allattati tu?

Li hai allattati tu?

Reduci dalla settimana mondiale sull’allattamento al seno, ecco per noi l’esperienza di una mamma che ha provato con tutte le sue forze la strada più naturale possibile, ma non c’è riuscita. Si è colpevolizzata, ha sofferto, è stata vittima un po’ del giudizio, ma poi ha capito che quando una mamma fa tutto il possibile per i propri figli, non sbaglia mai. Del resto Mamas, la vita è così piena di sfumature, perché concentrarsi solo sul bianco e nero? E alla domanda: “Li hai allattati tu i tuoi figli?” lei risponde orgogliosa che SI, li ha allattati lei, ma con il biberon!

GUIDA ALLA PARTENZA

GUIDA ALLA PARTENZA

Un detto dice: “Goditi il viaggio e non pensare alla meta”, però, da viaggiatrice quale sono, vi dirò che la scelta della meta è qualcosa di importante; scegliere la meta significa scegliere di visitare un paese per il quale siamo pronti, avendo ben in testa che ogni cultura è un mondo a sé, e che [...]

QUANDO HO RITROVATO IL MIO TEMPO

QUANDO HO RITROVATO IL MIO TEMPO

“Beh, cosa ti aspettavi? Hai un figlio adesso!”, come se pretendere qualche ora per se stessa si traducesse nell’essere una cattiva madre incapace di capire che la vera gioia era la creatura che aveva concepito. Queste le parole di Giulia, una mamma che come tante si è ritrovata a vivere talmente in simbiosi con la sua creatura che ha un po’ perso se stessa. Per voi cosa significa essere una buona madre? È sottile la linea che divide il nostro sentire di donne e madri dal giudizio altrui, però in mezzo c’è uno specchio con il nostro riflesso, ed è nostro dovere amare quel riflesso li.