Il MULTIPOTENZIALE che c’è in te

Il MULTIPOTENZIALE che c’è in te

Abbiamo ricevuto questo articolo dalla nostra contributor @lucia.francescato e abbiamo pensato che fosse il giorno perfetto per pubblicarlo: multipotenzialità, avete mai letto qualcosa a riguardo? Oggi ricorre la festa dei lavoratori che ha origini ben più profonde del tema che andremo a toccare, ma ecco un assaggio di ciò che leggerete: “Ti è mai stato chiesto cosa vorresti fare da grande? E ti è mai stato chiesto in un’età in cui teoricamente avresti già dovuto essere grande? Se ti è capitato di sentirti come se non avessi ancora trovato la tua vocazione nel mondo del lavoro, converrai con me in queste due scuole di pensiero” Clicca nel link per leggere il resto! E se anche tu fossi un multipotenziale?

Vita da freelance, istruzioni per l’uso: dalla doccia alla boccata d’aria, 10 più una regola per non diventare un Grizzly

Vita da freelance, istruzioni per l’uso: dalla doccia alla boccata d’aria, 10 più una regola per non diventare un Grizzly

Il freelance, meglio conosciuto anche come LIBERO PROFESSIONISTA. Quante di voi hanno optato per la Partita Iva? Quante di voi vorrebbero farlo, e magari lavorare da casa? Bene: sappiate che secondo la nostra Chantal ci sono 10 regole (più una) da rispettare se non volete diventare “delle sociopatiche con l’aspetto di un grizzly” E adesso, buona lettura! I nostri amati @aristogracchi

IO & McDonald’s

IO & McDonald’s

Tutto inizia con un: “ Sono una mamma di 29 anni e lavoro da McDonald’s. Quando dico questo ho, solitamente, due tipi di reazione: - Wow! Ma quindi puoi mangiarti i panini gratis?!? (di solito sono i più giovani a reagire cosi) - Ah caspita, ma non hai trovato proprio nient’altro?” Un racconto che ci ha piacevolmente sorprese: parole che trasmettono lo spirito di adattamento, la voglia di mettersi in gioco senza lamentarsi e la gratitudine che attrae nuove sfide e soddisfazioni. Buona lettura!

Figli e lavoro: ho scelto l’equilibrio

Figli e lavoro: ho scelto l’equilibrio

Continuano le avventure di mamma Sara e i suoi Twins, una mamma che non smette di interrogarsi mai e che sta cercando un suo equilibrio tra famiglia e lavoro. L’avevamo lasciata in piena campagna vendite, e dopo una pausa, Sara è tornata sul pezzo con ancora tanti dubbi e tante domande, ma con una buona dose di grinta e consapevolezza!

Scelte di vita, scelte per la vita

Scelte di vita, scelte per la vita

"...oggi sto affrontando una nuova prova, in realtà la stiamo affrontando tutti e quattro insieme: il nostro primo vero distacco, il mio primo vero lavoro dopo quello di essere stata mamma incessantemente. Ho ripreso a lavorare, e l’ho fatto proprio da dove avevo interrotto tre anni fa, nel mio vecchio ufficio, con alcuni dei miei vecchi colleghi." Tornare al lavoro dopo la maternità è un passo importante, più che un passo una scelta, e come tale non può essere fatta a cuor leggero. Ecco il racconto di Sara, mamma di due bellissimi gemellini, che al lavoro c'è tornata, e ci ha promesso di inviarci un aggiornamento su come si è poi evoluta la sua situazione tra lavoro e famiglia. Sara, ti aspettiamo!

Non è un paese per mamme: il mio grido silenzioso

Non è un paese per mamme: il mio grido silenzioso

Sara è mamma di due gemellini e lavora nel settore del commercio: alla luce delle recenti modifiche in tema di maternità, che sembra prenderanno piede dal 2019, coglie l’occasione per parlarci della sua “battaglia quotidiana”, delle difficoltà di essere una mamma lavoratrice che fatica ad incastrare le due cose. Ciò che abbiamo apprezzato delle sue parole, è l’estrema chiarezza in cui ci descrive la sua situazione, non si piange addosso ma ci porta a porci una domanda: siamo sicuri che viviamo in un paese per mamme?