La vita è la nostra! Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne

La vita è la nostra! Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne

GIORNATA MONDIALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE Una storia dura e cruda come tante, a cui dare un finale. Perché il finale può cambiare, se lo vogliamo davvero. Non deve per forza essere scontato, il finale deve sapere di liberazione. Celebriamo questa giornata con le parole di @valenrouge che ringraziamo per questo suo contributo, e con l’illustrazione di @art.lamar, nostra compagna di viaggio dall’inizio di questa avventura!

Il più grande tabù della storia dell’umanità: “Il Ciclo Mestruale”

Il più grande tabù della storia dell’umanità: “Il Ciclo Mestruale”

... nel 2019 una donna ANCHE IN QUEI GIORNI, deve essere libera di paracadutarsi da un aereo, come è solito fare chiunque del resto, mentre un liquido blu scende da un imbuto trasparente e viene assorbito da un assorbente sempre più sottile invisibile, inodore e fresco. Tutto questo con un sorriso a trentadue denti, la pelle e capelli perfetti e in gran forma, perché si sa che siamo proprio così IN QUEI GIORNI”. Ci voleva Ramona qui tra noi a parlare di MESTRUAZIONI, questo tabù che aleggia, questa cosa che ci permette di dare la vita ma che se non ne parli è meglio, perché sono un uomo e queste cose non le capisco. E invece no, Mamas, accettare una donna significa accettarla nella sua integrità, e vi consigliamo con tutto il cuore la lettura di questo articolo che con un pizzico d’ironia e un’antica storia, ci riporta a quella che è la nostra natura!

Desideravo molto diventare madre: vi parlo di fecondazione assistita

Desideravo molto diventare madre: vi parlo di fecondazione assistita

“Signora, mi dispiace, abbiamo riscontrato in lei una BASSA RISERVA OVARICA ed in suo marito purtroppo una OLIGOASTENOTERATOZOOSPERMIA SEVERA (tradotto=quasi sterile)” La dura realtà. Poi la consapevolezza. La caduta, la risalita e la vittoria. Un percorso duro quello della fecondazione assistita, ma che ha regalato a Gloria e a suo marito la gioia di diventare genitori, e poi la vita ha pensato a tutto il resto. insieme_a_gloria, blogger per la nostra @mumistheceo, si presenta così alle lettrici di Whatmamadidnext, raccontando la sua esperienza, nella speranza di poter essere utile a chi questo calvario lo sta attraversando. Grazie Gloria per il tuo contributo!

IO & McDonald’s

IO & McDonald’s

Tutto inizia con un: “ Sono una mamma di 29 anni e lavoro da McDonald’s. Quando dico questo ho, solitamente, due tipi di reazione: - Wow! Ma quindi puoi mangiarti i panini gratis?!? (di solito sono i più giovani a reagire cosi) - Ah caspita, ma non hai trovato proprio nient’altro?” Un racconto che ci ha piacevolmente sorprese: parole che trasmettono lo spirito di adattamento, la voglia di mettersi in gioco senza lamentarsi e la gratitudine che attrae nuove sfide e soddisfazioni. Buona lettura!