Quando il "lock down" ci porta a riflettere: "Forse tutto ciò che sta accadendo serve a farci capire ed apprezzare di più non solo ciò che abbiamo, ma anche il nostro territorio, la nostra amata Italia, fatta di abili artigiani, creatività, manualità ed infinita passione". Oggi @sesemcestmoi, che ama parlarci di shopping e moda, ci propone una carrellata di marchi made in Italy che stanno contribuendo in vari modi a sosenere gli Ospedali delle zone maggiormente colpite dal COVID-19. Un motivo in più per approfondire!

A CASA CON I PICCOLI, “MOVIMENTIAMOCI” INSIEME!!!

A CASA CON I PICCOLI, “MOVIMENTIAMOCI” INSIEME!!!

“Stiamo attraversando un momento molto particolare e anche difficile, è importante, specie per i bambini, riuscire a ricostruire nuove routine in queste lunghe giornate di quarantena. Dieci minuti di sole davanti la finestra a metà mattina, la lettura del libro preferito subito dopo pranzo, una canzoncina per ricordarsi di lavare bene le mani” Una situazione che ha portato a misure drastiche che stanno penalizzando un po’ tutti noi, specie i bambini. Non tutti dispongono di grandi spazi o addirittura di spazi privati all’aperto, ma con qualche idea e un pizzico d’iniziativa, possiamo aiutarli a canalizzare le loro energie! Ecco per tutte voi i consigli di Martina, nella vita educatrice e mamma, direttamente al link in bio! I vostri bambini .. ringrazieranno!

Siate orgogliosi delle vostre origini

Siate orgogliosi delle vostre origini

Lo scorso 21 marzo si è celebrata la giornata internazionale per l’eliminazione della discriminazione razziale. Citiamo fonti web: "La data del 21 marzo è stata scelta per ricordare quando il 21 marzo del 1960, in Sudafrica, in pieno apartheid, la polizia ha aperto il fuoco su un gruppo di dimostranti di colore uccidendone sessantanove e ferendone 180. Questo, è tristemente ricordato come il massacro di Sharpeville". Oggi mamma.alla.prova ci parla delle sue origini e di quanto essere stata discriminata sin da bambina, l'abbia resa la donna realizzata e fiera che è oggi. Un tema tanto vecchio quanto terribilmente attuale, che vogliamo trattare attraverso l'esperienza di chi si racconta per dare ulteriori spunti di riflessione e dibattito. Buona lettura!

Come ci si sente quando un bimbo non arriva?

Come ci si sente quando un bimbo non arriva?

Qualche tempo fa ho scritto questo pensiero sulla mia pagina Instagram, e ho deciso di riproporlo qui, su questo blog, su questa community che vive di condivisione. E visto che di condivisione parliamo, ecco ciò che vi darò di molto intimo: una cosa che si fatica a dire ad alta voce. “Stiamo cercando un bambino, [...]

Avrei voluto per te un mondo all’altezza dei tuoi sogni

Avrei voluto per te un mondo all’altezza dei tuoi sogni

La mente non si ferma mai, la paura prende il sopravvento e lo sconforto è dietro l’angolo: unico punto fermo? I nostri figli. Grazie a loro ci reinventiamo giorno per giorno, e grazie a loro non abbiamo nemmeno il tempo di pensare a ciò che sta succedendo, tranne quando arriva la sera e i sogni si confondo con al dura realtà. Ecco una lettera a cuore aperto firmata da mamma Fatima, per la sua bimba ma non solo, una lettera per tutti i bimbi! Oggi tra l’altro Fatima festeggia il suo compleanno, le facciamo sentire tutto il nostro calore travolgendola di auguri? BUON COMPLEANNO!